Seconda esperienza della Vanoli Cremona alla LBA Next Gen, torneo giovanile per le formazioni Under 18 promosso dalla Legabasket, che quest’anno si terrà, per la fase di qualificazione, a Bologna, tra il nuovo impianto in Fiera e l’Arcoveggio. La squadra di Giovanni Baiardo, impegnata nei giorni 27 e 28 dicembre, sarà chiamata a provare a fare meglio del gruppo dell’anno scorso, quando nel girone di qualificazione a Pistoia non centrò l’accesso alle finali uscendo sconfitta dallo spareggio con Reggio Emilia. L’obiettivo primario, però, sarà quello di ben figurare e mettere in mostra i propri talenti.

A partire da Kristofers Strautmanis, ala che in estate ha fatto parte della Nazionale Under 18 della Lettonia e per il secondo anno, oltre a sdoppiarsi con la C Gold della Sansebasket, prenderà parte alla Next Gen come fuoriquota, al pari di Giovanni Ragagnin, play-guardia veneto classe 2001 che domenica scorsa ha fatto la sua prima apparizione in panchina in Serie A nel match contro Pistoia. Il roster biancoblu potrà contare su due atleti in prestito, come previsto dal regolamento: si tratta di Gianmarco Fiusco, playmaker brindisino in forza a Bassano del Grappa e protagonista del bronzo europeo ottenuto con la Nazionale Under 16 la scorsa estate, e Soma Abati Tourè, ala di scuola BluOrobica Bergamo, anche lui già protagonista nelle Nazionali giovanili.

La Vanoli è inserita nel girone A con Reyer Venezia, AX Armani Exchange Milano e Carpegna Prosciutto Papalini Pesaro: l’esordio è in programma venerdì 27 dicembre alle 13.30 contro Venezia, sabato 28 sfida a Pesaro alle 11.30 e a Milano alle 18.30. Le prime due dei quattro gironi accederanno alla fase finale, in programma a Pesaro nel weekend della Final Eight di Coppa Italia.