E’ stato un lunedi sera particolare quello del settore giovanile Vanoli. La società ha invitato al PalaRadi i genitori dei 130 tesserati per presentare la nuova avventura della Vanoli Young, ai nastri di partenza di una stagione agonistica sempre più all’insegna dell’importante rapporto di collaborazione con la Sansebasket, dal quale è nata la Cremona Basketball Academy, che vedrà impegnate otto formazioni – serie C Gold targata Sansebasket, serie D, Under 18 Eccellenza, Under 18 Regionale, Under 16 Eccellenza, Under 15 Eccellenza, Under 14 Elite, Under 13 Regionale – più l’attivissimo centro minibasket.

A fare gli onori di casa la presidentessa della Vanoli Young, Ruth Vanoli, che ha voluto sottolineare quanto fortemente la società sta investendo sul settore giovanile con un progetto arricchito dalla presenza di due nuovi allenatori professionisti, Giuseppe Mangone e Giovanni Baiardo. «Beppe Mangone – ha spiegato Ruth Vanoli – è il nuovo responsabile tecnico del nostro settore giovanile e vanta un curriculum di primo piano; cresciuto nelle fila della PSA Modena, è poi passato alla Pallacanestro Reggiana e nel 2016 alla Junior Casale Monferrato, vanta ben 7 finali nazionali disputate, due partecipazioni alla lega europea Eybl e numerosi tornei a livello nazionale vinti. Ha allenato 5 ragazzi che ora partecipano alla Ncaa, altrettanti aggregati a squadre di serie A e 7 giocatori che militano in A2. Oltre a ricoprire il ruolo di responsabile tecnico Vanoli Young, Mangone allenerà l’Under 16 Eccellenza».

Ruth Vanoli ha poi presentato la seconda new entry, Giovanni Baiardo: «Cresciuto come assistente di Enrico Rocco al Cap Genova, si è accasato poi alla Stella Azzurra Roma, vincendo una volta l’Eybl e centrando ben 10 finali nazionali di categoria». Baiardo allenerà la serie C Gold e l’Under 18 Eccellenza.

Al fianco di Ruth Vanoli, sul parquet del PalaRadi, il dirigente responsabile del settore giovanile Marco Paroni, il dirigente organizzativo Luca Rodighiero e tutti gli allenatori, assistenti allenatori e preparatori atletici del settore giovanile. Presente anche Flavio Fioretti, supervisore della Cremona Basketball Academy oltre che viceallenatore della Vanoli a fianco di coach Meo Sacchetti; nel suo intervento, Fioretti ha ribadito quanto la Vanoli, in sinergia con la Sansebasket, stia facendo grandi sforzi per il proprio settore giovanile: «Siamo l’unica società in Italia che ha messo sotto contratto quattro allenatori professionisti per i propri giovani. La Vanoli Young può contare infatti sulla professionalità di Mangone e Baiardo, ma anche su quelle di Paolo Coccoli (cremonese doc, capoallenatore Under 15 Eccellenza, ndr) e Mara Boglioli (responsabile del minibasket e capo allenatore Under 14 Elite, ndr). Tutto quello che viene fatto nel nostro progetto, è condiviso tra società e tecnici, nulla viene lasciato al caso».

La ‘palla a spicchi’ è quindi passata a Mangone, il quale ha puntato molto sull’aspetto Vanolifamily, sul fatto che «noi allenatori e voi genitori siamo una grande famiglia e chiediamo di esserci al fianco nella crescita dei vostri figli, non solo sotto l’aspetto sportivo ma anche, e soprattutto, sotto l’aspetto milano. Oltre ad essere allenatori dobbiamo essere anche educatori e per questo voghamo far crescere i ragazzi, facendo notare loro gli errori in modo tale da prepararli anche a quella che sarà la vita fuori dal campo, dove si deve essere pronti ad affrontare le difficoltà. Allo stesso tempo anche noi aUenatori dobbiamo crescere, tra un anno dovremo tutti aver migliorato il nostro bagaglio personale».

Mangone ha chiuso il suo intervento presentando uno ad uno tutti i tecnici che fanno parte della famiglia Vanoli Young, lasciando l’applauso per ultimo a Mario Becchi, una vera icona della pallacanestro cremonese, avendo alle spalle una lunga militanza da allenatore in parecchie società della provincia, ma sempre alimentato da quel
‘fuoco sacro’ che si chiama insegnamento della pallacanestro. In questa stagione Becchi sarà capo allenatore Under 18 Regionale e assistente allenatore Under 15 Eccellenza. Ha chiuso la presentazione Paroni, indicando i dettagli pratici della gestione della stagione da parte delle famiglie.

Daniele Duchi
Fonte: La Provincia di Cremona
12 settembre 2018