La Vanoli torna da Roma con una sconfitta al termine di una partita equilibrata dove gli attacchi hanno sicuramente funzionato meglio delle difese e dove, alla fine, è Dyson, con una tripla, a regalare la prima vittoria 97-94 in campionato alla Virtus e a condannare i biancoblu alla prima sconfitta di questa stagione.

LA CRONACA – Le due squadre partono abbastanza contratte forse anche per l’orario in cui si gioca la partita. Si resta allora in equilibrio sino al 11-11 poi Cremona trova i punti di Wes Saunders che la portano avanti 11-19. All’uscita dal time out Roma ritrova ritmo in attacco e grazie a Jefferson e Alibegovic recupera sino al 23-23, nonostante due buoni canestri in avvicinamento di Stojanovic. Ma alla tripla del pareggio di Dyson risponde un’altra tripla ancora di Saunders a fissare il punteggio sul 23-26. Anche nel secondo quarto è Cremona a partire meglio, questa volta sfruttando la buona vena di Ruzzier (8 punti nel quarto) per ritrovarsi avanti 30-38. Ma anche in questo caso Roma ritrova ritmo in attacco e con Baldasso e Pini rientra in partita. Sono le iniziative di Kyzlink che le danno anche 4 punti di vantaggio (50-46). La tripla di Diener lascia la Vanoli a un solo punto di distanza all’intervallo lungo (50-49). Al rientro dagli spogliatoi l’equilibrio in campo continua per tutti i dieci minuti del terzo quarto. Il massimo vantaggio è infatti di soli 4 punti per Cremona con la tripla di De Vico per il 65-69. Il periodo si chiude sul 71-72. Nell’ultimo quarto un parziale iniziale di 6-0 sembra mettere l’inerzia nelle mani di Roma. Il time out di coach Sacchetti è pronto ma, al rientro, altri otto punti di Moore e due di Jefferson riportano avanti la Virtus 84-77. La reazione arriva da Akele e Saunders che riportano Cremona avanti 84-85 con un parziale di 8-0. Si va poi punto a punto sino al 91 pari dell’ultimo minuto. Qui la decidono in sequenza il fallo tecnico a Stojanovic, con libero segnato da Dyson, il fallo in attacco fischiato a Saunders e la tripla finale di Dyson che chiude di fatto i giochi. Diener a un secondo dal termine risponde con altri tre punti, poi i liberi di Buford fissano il punteggio sul 97-94.

MVP – Jerome Dyson chiude la sua partita con la tripla della vittoria e 25 punti, con 6/10 da tre, 9 falli subiti e 27 di valutazione.

I PROTAGONISTI – Per Cremona ci sono i 19 punti, 6 rimbalzi e 4 assist di Wes Saunders, i 18 e 5 assist di Travis Diener, gli 11 di Ruzzier e Tiby e gli 8 di Akele, Stojanovic e Mathews. Roma è soprattutto nei punti di Dyson (25), Jefferson (17) e Buford (20). Kyzlink ne aggiunge 11 e Moore 8.

IL DATO – Roma tira meno ma meglio di Cremona da tutte le zone del campo: 59,4% (19/32) contro il 47,2% (17/36) da due, 53,8% (14/26) contro il 42,4% (14/33) da tre e, soprattutto, il 77,3% (17/22) contro il 66,7% (18/27) ai liberi. Le buone percentuali hanno permesso così a Roma di mascherare un saldo palle perse/palle recuperate di molto peggiore (16-6) rispetto a quello di Cremona (10-7).

IL MOMENTO CHIAVE – L’ultimo minuto di gioco è decisivo al termine di una partita di grande equilibrio. Il tecnico a Stojanovic spaia il punteggio (91-92). La recuperata di Diener permette a Cremona di giocarsi la palla della potenziale vittoria. Il fallo in attacco fischiato a Saunders riconsegna il gioco in mano a Roma che trova la tripla di Dyson a chiudere l’incontro.