La Vanoli Cremona non riesce a ripetersi e a distanza di due giorni dalla bella vittoria di gara due esce sconfitta dal palasport veneziano con il punteggio di 77-61. Dopo un avvio equilibrato e un primo quarto giocato punto a punto è la Reyer che allunga sfruttando la buona vena di Ejim (14 punti alla fine per lui) ma specialmente di Pargo. All’intervallo lungo i lagunari conducono 39-27. In avvio di terzo quarto Cremona subisce un ulteriore parziale fino a ritrovarsi sotto di 15 punti (44-29). Grazie a Cusin e McGee la Vanoli prova a rientrare sino al meno tre (44-41) ma è ancora Pargo con una tripla da nove metri a riallungare per l’Umana per il 52-41 di fine quarto. Nell’ultimo parziale Venezia trova ancora nel suo nuovo americano l’uomo decisivo che le permette di allungare ulteriormente e chiudere sul punteggio di 77-61.

I PROTAGONISTI – Per la Vanoli Marco Cusin autore di una prova da 10 punti e 7 rimbalzi in 26 minuti  per un 21 di valutazione finale. Per Venezia un ispirato Pargo che mette insieme 24 punti in 23 minuti per un 28 di valutazione finale.

IL DATO – Le palle perse dalla Vanoli, ben 16 a fronte delle sole 8 recuperate, e il 4 su 21 da tre punti che porta la percentuale totale dal campo dei biancoblu poco sotto il 38%, sintomo della fatica fatta in attacco. Dall’altra parte Venezia infila ben 12 triple su 24 tentativi.

IL MOMENTO CHIAVE – Fine terzo quarto. Quando la Vanoli produce il massimo sforzo nel tentativo di rientrare dal primo parziale piazzato da Venezia è Jeremy Pargo che con una tripla pesantissima, un recupero e due tiri liberi riporta la Reyer sopra la doppia cifra di vantaggio (52-41).