La Vanoli esce sconfitta dal PalaCarrara al termine di una partita nella quale dopo essere stata avanti per tutti i primi venti minuti di gioco (24-32), subisce il ritorno di Pistoia nel terzo parziale (44-44 solo grazie alle due triple di Turner nel finale), per poi ritrovarsi sotto di dieci a cinque minuti dal termine (56-46). Con orgoglio Cremona riesce a rientrare in partita sino al 56-55 a tre minuti dalla sirena. Il punto a punto finale premia Pistoia che trova le giocate giuste per mantenere sempre un tiro di vantaggio. L’ultimo tentativo da oltre l’arco di Tu Holloway non entra e i liberi di Okereafor spengono le ultime speranze cremonesi fissando il punteggio finale sul 64-59.

I PROTAGONISTI – Per Cremona Paul Biligha con la solita prestazione di sostanza fatta di 13 punti con il 66,7% da due (4 su 6) e il 100% ai liberi (5 su 5) oltre a 8 rimbalzi e Paul Harris che mette a referto 15 punti e 5 rimbalzi. Per Pistoia ci sono 19 punti di Boothe con 7 su 9 da due (77,8%) e 5 su 5 ai liberi ma sono le triple di Petteway che ridanno energia a Pistoia (11 per lui alla fine).

IL DATO – Cremona vince a rimbalzo (41-38) ma tira peggio sia da due (38,9% contro 39,4%) che da tre (23,8% contro 29,6%). Va sotto negli assist (10 contro i 17 di Pistoia) intestardendosi soprattutto nel terzo quarto nel  cercare soluzioni personali abbassando così le percentuali al tiro e ritrovandosi al termine dell’incontro con un saldo palle perse-recuperate peggiore dei padroni di casa (15-3 contro 11-5).
IL MOMENTO CHIAVE – Il terzo quarto che permette a Pistoia di rientrare in partita grazie soprattutto alla difesa aggressiva che forza 8 palle perse a Cremona e ai canestri di Roberts (canestro da tre e schiacciata) e Petteway.