Archiviata la storica conquista della semifinale di Coppa Italia la Vanoli Cremona si rituffa nel campionato, affrontando domani alle 12 al PalaBigi (diretta Sky Sport 1 HD) la GrissinBon Reggio Emilia, compagna di vetta dei biancoblu al pari dell’Olimpia Milano. Gara importante per entrambe le formazioni, aldilà dello scontro diretto in cima alla classifica. Per Reggio Emilia può essere la gara della svolta soprattutto a livello mentale, per mettersi alle spalle la recente catena di infortuni che ne ha minato il cammino e per continuare la corsa al primo posto.  Per la Vanoli Cremona un altro banco di prova di spessore, da affrontare con umiltà ma alla caccia di conferme per un futuro che non vuole fermarsi al 30 aprile. Trasferta difficile per i biancoblu, ma su di un parquet che negli anni passati ha regalato più gioie che dolori: nei tre precedenti la Vanoli Cremona si è infatti imposta per due volte, venendo sconfitta solamente nella stagione 2013/2014 per mano del grande ex Troy Bell.

COME STA REGGIO EMILIA – A parte il convalescente Lavrinovic, ancora ai box dopo l’operazione al menisco, Menetti in settimana ha finalmente recuperato i pezzi di un puzzle che si era sgretolato nelle ultime settimane. Aradori (problema muscolare alla coscia), Veremeenko (schiena) e Gentile (distorsione al ginocchio) sono in recupero dai rispettivi infortuni e dovrebbero essere a disposizione. L’atteggiamento, anche e soprattutto difensivo, è la maggiore preoccupazione del coach reggiano anche se la GrissinBon con 72.7 punti subiti è la quarta difesa del campionato proprio dietro a Cremona.

COME STA CREMONA – Recupero importante anche in casa Vanoli: Luca Vitali ha smaltito il problema muscolare alla coscia che gli aveva impedito di scendere in campo contro Torino in campionato e lo scorso weekend in Coppa Italia e sarà regolarmente a disposizione di coach Pancotto. Non destano preoccupazione le condizioni di Marco Cusin e Nikola Dragovic, alle prese in settimana rispettivamente con un piccolo problema al ginocchio ed un versamento alla coscia. Presente anche Elston Turner, che stringerà i denti dopo la leggera distorsione alla caviglia rimediata nell’allenamento di venerdì.

CURIOSITA’ – In perfetta parità il bilancio delle sfide tra i coach Menetti e Pancotto, che si sono equamente divisi gli 8 precedenti. In positivo quello del coach biancoblu contro Reggio Emilia, squadra che ha allenato nella stagione 1986/87 e contro la quale ha conquistato 11 vittorie e 8 sconfitte, mentre Menetti ha dovuto cedere il passo a Cremona in 4 delle 7 passate occasioni. Si affrontano il primo e il terzo tiratore di liberi del campionato: Cusin guida la graduatoria con l’89.7% (52/58), Della Valle insegue con l’88.3% (68/77). Andrea De Nicolao festeggerà contro Cremona la 150° gara nella massima serie.

Ufficio Stampa
Vanoli Basket