Sarà l’Enel Brindisi l’avversaria della Vanoli Cremona nell’atto conclusivo della stagione regolare del campionato di Serie A, che andrà in scena domani sera alle 20.30 al PalaRadi. Poco più di una passerella per entrambe le formazioni, che per motivi diversi non hanno nulla da chiedere all’ultima giornata di campionato: i biancoblu, ormai da tempo certi del fattore campo nel primo turno di play-off e matematicamente tagliati fuori dalla corsa al terzo posto, attendono di scoprire l’avversaria del primo turno di post-season, con il quartetto Venezia-Pistoia-Trento-Sassari appaiato a quota 30 punti pronto a giocarsi la quinta piazza in griglia. Brindisi cercherà invece di chiudere in bellezza una stagione sotto le aspettative.

LA SFIDA – Nella non brillante annata dei pugliesi c’è stata una luce che ha continuato a brillare nonostante le avversità ed è quella di Adrian Banks, che con 18.9 punti è il secondo miglior marcatore del torneo dietro ad Austin Daye. Con 6 falli subiti e 19.8 di valutazione, la guardia ex Varese è anche rispettivamente secondo e quarto nelle relative graduatorie. Si prospetta una sfida ad alto tasso tecnico con Elston Turner, ex di questa partita e autore di 18 punti nella vittoria biancoblu nell’andata al PalaPentassuglia, gara che Banks saltò per infortunio.

COME STA BRINDISI – La stagione non ha più nulla da dare ma si cercherà ugualmente di chiuderla con il sorriso. Mancherà Djordje Gagic, che ha recentemente lasciato l’Enel per giocare il finale di stagione a Tenerife e sarà l’ultima gara sulla panchina pugliese dopo cinque stagioni per coach Piero Bucchi, che con ogni probabilità lascerà il posto a Meo Sacchetti.

COME STA CREMONA – La febbre play-off sale ma prima c’è l’ultima tappa di un’esaltante stagione regolare. Coach Pancotto tiene alta la tensione e non vuol sentir parlare di gara “inutile”: l’obiettivo del coach di Porto San Giorgio è di continuare a lavorare e migliorare in vista della post-season, a prescindere dall’avversario che i match degli altri campi regaleranno.

CURIOSITA’ – Pancotto e Bucchi sono al confronto numero 29, con l’allenatore biancoblu che ha trionfato in 11 occasioni contro le 17 del collega. 5-4 il bilancio contro Brindisi del coach cremonese, mentre Bucchi ha sconfitto Cremona in 6 dei 9 precedenti. Cusin non ha mai perso in casa contro Brindisi (5-0 il bilancio tra le mura amiche, 6-3 quello complessivo), mentre Anosike nelle quattro gare disputate contro Cremona (2-2) ha messo insieme 15.5 punti e 12 rimbalzi di media. Tabù da sfatare per Brindisi: l’Enel non ha mai vinto in Serie A alla 30° giornata (0-5).

Ufficio Stampa
Vanoli Basket