VANOLI : Pisacane 2,Bignotti 4,Gardani 6, Beltrami, Giacomassi 3, Ariazzi 26, Frisullo 3, Fiorentini, Tiramani 9, Boccasavia 2, Masenelli 14, Bozzetti 5
All: Lepore- Mondoni

LEONESSA BRESCIA: Bettelli 5, Bolis 22,Vertova 5, Faini 4, Taddeolini 11, Piantoni 9, Ferrari 8, Bertoni 2,Superti 3, Assoni 4, Bonvicini 4,Gasparini 8
All: Ferrandi

Arbitri : Basso, Sordi     Parziali: 12-23; 29-45; 58-58.

CREMONA – E’ stato un Luna park di emozioni la sfida tra Vanoli e Leonessa al Pala Radi. Dopo aver toccato con mano l’inferno del -20 (31-51 al 24′), la formazione di casa risorge in soli 6′ piazzando un terrificante parziale di 22-2 che ribalta le sorti della sfida (60-58 al 31′), prima di arrendersi ai canestri chirurgici di Bolis e ai 55 tiri liberi (!!) offerti in dote dalla coppia in grigio.
Il primo quarto della Vanoli è simile alla brutta trasferta di Milano 3, con un approccio sbagliato in difesa e un attacco troppo statico che fa scappare Brescia (12-23 al 10′), brava a rintuzzare i tentativi di Masenelli (29-45 al 20′). Nel 3° quarto la Vanoli ritorna in campo trasfigurata e, grazie alla miccia innescata da Frisullo, compie l’incredibile rimonta, portata a termine dall’immarcabile Ariazzi (16 punti nel quarto). Nel finale concitato, la Vanoli perde fluidità offensiva e
cade negli ultimi minuti, complice le stoccate decisive di Bolis.