CREMONA: Pagliari, Calderone 4, Perini 17, Lazzari 3, Tolasi 6, Bosini 4, Mattarozzi 5, Morello 4, Maresca 2, Pdretti n.e., Boccasavia 26, Orlandelli 7
All. Manini

S.GIULIANO: Olivi, Mai 7, Cavaliere 2, Cavecchi, Giorgi 20, Dell’Ova 25, Scafora, Kirchin 6, Tonna, Mangiatordi, Buglione 6, Klingman 9
All. Villa

Parziali: 20 – 31; 41 – 43; 54 – 51.                              Arbitri: Codola e Basso Ricci

CREMONA – Torna il sorriso, e soprattutto i due punti, per la Vanoli under 17, che esce da una serie di 3 sconfitte consecutive con una bella vittoria contro i milanesi del KOR San Giuliano, giocata sul parquet casalingo della palestra Spettacolo.
L’impatto con il match è tutt’altro che semplice: l’attacco cremonese gira bene, e produce la discreta cifra di 20 punti nel primo periodo, ma nella metà campo difensiva vengono concesse troppe penetrazioni facili, innescando spesso delle rotazioni molto complesse. I buoni tiri per gli ospiti ci sono, e la retina cremonese viene bombardata dalla lunga distanza: saranno ben 6 le triple messe a segno dall’attacco ospite, compresa quella sulla sirena per il +11. A questo punto, la Vanoli ha il grande merito di non abbattersi di fronte ad avversari così precisi, e punto dopo punto inizia a ricucire lo strappo: il diverso atteggiamento difensivo dei biancoblu (in particolare nelle situazioni di pick and roll) cambia completamente gli scenari per i palleggiatori ospiti, che faticano molto di più a creare tiri con spazio. Le percentuali calano vistosamente, ed il dominio cremonese dei tabelloni assicura ai ragazzi di coach Manini un buon numero di attacchi in campo aperto, dove sono bravi a sfruttare il proprio maggiore atletismo. La rimonta si completa però nel terzo periodo, momento della gara in cui la Vanoli è molto meno lucida di prima (solo 13 segnati), ma dove, per contro, l’aggressività “copre” le mancanze offensive (solo 8 subiti). All’ultimo mini intervallo, i cremonesi hanno finalmente riconquistato il comando delle operazioni (54 – 51), e portano fiducia ed inerzia positiva nel quarto periodo, dove il vantaggio viene ulteriormente aumentato fino a sfiorare la doppia cifra (67 – 58 a 3′ dalla fine). Il KOR prova a dare tutto quello che ha in serbo, e riesce anche a riportarsi fino ad un solo possesso di distanza, ma la ritrovata freddezza dalla lunetta della Vanoli assicura vittoria e due punti ai padroni di casa.