CREMONA: Pagliari 2, Calderone 5, Perini 8, Brusinelli 2, Lazzari 5, Tolasi 11, Orlandelli 4, Bosini, Mattarozzi, Morello 2, Maresca 7, Pedretti    All. Manini

MOZZO: Jemma 7, Invernizzi 5, Gagni, Moretti 14, Lazzari 2, Giorgini D. 10, Torri 15, Falco, Pinotti 6, Signorelli 4                     All. Giorgini C.

Parziali: 12 – 15; 26 – 40; 32 – 57.                   Arbitri Zoni e Fusar Poli

CREMONA – Brusco ritorno alla realtà per la Vanoli under 17, che nella penultima gara della prima fase di questo campionato d’Elite subisce la peggior batosta della stagione ad opera dei bergamaschi di Mozzo, in un vero e proprio spareggio per la quarta piazza nel girone A. Già nel primo periodo si intavedono le avvisaglie di quella che sarà una partita lunga e difficile per i padroni di casa: la solidissima zona 3 – 2 schierata in campo da Mozzo mette subito in difficoltà l’attacco biancoblu, che però dopo un paio di perse sembra trovare il bandolo della matassa; le percentuali dalla lunga distanza non aiutano la Vanoli, ma i tiri costruiti sono di buona qualità, e la difesa permette, alla fine dei primi 10′, di non pagare un dazio eccessivo: solo 3 i punti di differenza sul tabellone (12 – 15), situazione che lascia ancora tutti i giochi aperti. Già nel secondo quarto, i ragazzi di coach Manini inziano a perdere concentrazione, prendendo tiri che non fanno male alla difesa di Mozzo, e soprattutto disunendosi nella metà campo difensiva: i numerosi tiri nel pitturato presi dagli ospiti non danno chance di contropiede, ed i portatori di palla cremonesi si trovano sempre a dover attaccare la zona schierata. Se a metà gara la situazione è grave, ma non ancora critica (26 – 40), nel terzo periodo Mozzo toglie ogni dubbio su chi sia il padrone della gara. Con l’intensità dfensiva della Vanoli ulteriormente calata, gli ospiti iniziano a colpire anche dalla lunga distanza, mentre l’attacco biancoblu ha ormai del tutto perso la bussola, fermandosi a soli 6 punti segnati nel quarto. I giochi sono ormai fatti, ed il quarto periodo serve solo a rosicchiare un paio di punti e a consegnare il referto rosa nelle mani di Mozzo.