Sarà l’Acqua Vitasnella Cantù l’avversaria della Vanoli Cremona nella 26° giornata del campionato di Serie A, con i biancoblu che sfideranno al PalaRadi la formazione di Bazarevich nel posticipo serale fissato alle 20.45, in diretta su RaiSport 1 HD.

LA SFIDA – Nel rinnovato assetto canturino spicca Kyrylo Fesenko, prossimo “cliente difficile” per l’ex di turno Marco Cusin: il gigante ucraino si sta confermando un rebus per le difese avversarie, sfiorando la doppia-doppia (13.8 punti e 9.7 rimbalzi), con un irreale 64% da 2 e 2.2 stoppate di media. Incroci interessanti anche quelli tra due dei migliori tiratori da 3 del torneo, McGee (1° con il 48.3%) e Heslip (4° con il 45.7%) e tra due delle migliori ali piccole del campionato, Washington (15.6 di valutazione) contro Abass (14.7).

COME STA CANTU’ – L’infermeria vuota riesce a coprire solo in parte un pizzico di delusione per una stagione sin qui sotto le aspettative. Reduce da tre sconfitte in quattro partite, l’Acqua Vitasnella ha disperato bisogno di punti sia per distanziare il fanalino di coda Torino sia per provare una disperata rincorsa ai play-off complicatasi dopo la sconfitta interna contro Venezia. Numerose voci parlano di un coach Bazarevich in bilico e all’ultima spiaggia, ma sarà lui a guidare Cantù al PalaRadi nella difficile impresa di raggiungere un posto ai play-off.

COME STA CREMONA – La Vanoli Cremona, dopo il k.o. di Bologna che le ha comunque consegnato il pass per i play-off grazie alla sconfitta di Brindisi, si approcciano alla sfida contro i canturini con l’intento di migliorare il più possibile la classifica e di proteggere la terza posizione in classifica dalla lanciatissima Avellino. Scontata l’assenza di Vitali, ancora fermo ai box per il solito infortunio al piede, ci sono da registrare le noie influenzali di Nicolò Cazzolato, che non appare comunque in dubbio per la sfida all’Acqua Vitasnella.

CURIOSITA’ – Nessun precedente tra Pancotto e Bazarevich, ma i due sono vecchie conoscenze: il coach biancoblu ha infatti allenato quello canturino nella stagione 2000/2001 nella comune esperienza a Trieste. 13 vittorie su 36 sfide per Pancotto contro Cantù, mentre Bazarevich non ha mai affrontato Cremona se non in amichevole: accadde nel settembre 2010, quando in preseason la Vanoli di Mahoric si impose 69-63 sulla Dinamo Mosca. Cantù è l’avversaria contro cui Cusin ha realizzato più punti: 116 in 17 gare (8 vinte con una striscia aperta di 5 successi).
4-1 con tre squadre diverse il bilancio di Turner contro Cantù, per lui sempre doppia cifra di punti e una striscia aperta di 4 successi.

Ufficio Stampa
Vanoli Basket