Il saluto alla Serie A, con la speranza che sia solo un arrivederci. Con i biglietti a prezzi popolari (5 euro i numerati, 1 euro i non numerati), domani sera alle 20.45 al PalaRadi la Vanoli Cremona termina momentaneamente la sua parentesi ai massimi livelli, durata 8 anni e 244 partite, 100 delle quali vinte. Sempre a testa alta, anche nei momenti più difficili.

COME STA CREMONA – Ultima settimana di allenamenti della stagione sostanzialmente a ranghi completi per i biancoblu, con il solo Raphael Gaspardo bloccato dal mal di schiena giovedì ma prontamente recuperato. Unico obiettivo per la squadra di Paolo Lepore sarà quello di chiudere nel migliore dei modi la stagione dopo la matematica retrocessione arrivata a Varese.

COME STA REGGIO EMILIA – In netta ripresa grazie a 6 vittorie nelle ultime 7 gare (k.o. solo a Milano), la Grissin Bon si giocherà a Cremona le residue chances di 4° posto, per cui deve però sperare anche nella sconfitta di Sassari. Menetti dovrebbe recuperare sia Cervi che Strautins, mentre il neo acquisto Julian Wright sarà disponibile dalla prima di playoff.

CURIOSITA’ – Unico ex della partita è Matias Ibarra: “Lata” giocò infatti per la Pallacanestro Reggiana nella stagione 2009/2010 in Legadue, arrivando a maggio e viaggiando a 3.4 punti e 1.6 rimbalzi in 8 gare. Pietro Aradori ha superato contro Pistoia quota 3.500 punti in Serie A; Paul Biligha ha raggiunto contro Varese quota 600 punti in Serie A, Darius Johnson-Odom è a -2 punti dai 900 in Serie A.

Ufficio stampa
Vanoli Basket