Una Vanoli solida per tutti i quaranta minuti di gioco ha la meglio 96-94 sull’Happy Casa Brindisi, seconda forza del campionato. I ragazzi di coach Galbiati sono bravi a interpretare una partita difficile e molto fisica, limitando per buona parte dell’incontro Harrison e trovando nel finale le energie per spaiare definitivamente il punteggio con i liberi di TJ Williams e per difendere al meglio sull’ultimo possesso ospite.

LA CRONACA – Parte forte la Vanoli con un 10-2 di parziale (8 punti di Mian) che costringe subito coach Vitucci al time out. Brindisi esce bene da minuto di sospensione e con un contro parziale di 17-0 firmato Bell, Thompson e Willis si porta avanti 10-19 al 7’. Cournooh sblocca i biancoblu e una tripla di Hommes li tiene a contatto ma Brindisi mantiene 10 punti di vantaggio sino alla sirena quando un fallo su Mian permette al numero 9 della Vanoli di accorciare sul 21-29. All’inizio del secondo periodo Brindisi sembra in pieno controllo, mantenendo la doppia cifra di vantaggio sino al 14’. Una penetrazione di Poeta e la tripla di Palmi danno coraggio a Cremona che dal 25-34 costruisce un break di 20-11 per il 45-45 all’intervallo. Si riprende il gioco con le squadre che si alternano nei vantaggi. Cremona sfrutta la ritrovata vena di Hommes che ne mette 16 in questo terzo quarto con ben quattro triple, Brindisi si affida invece all’atletismo dei suoi esterni e alle triple di Harrison, Bell e Willis. È TJ Williams in penetrazione che regala il minimo vantaggio a Cremona al 30’ (75-74). Anche negli ultimi 10 minuti gli scarti nel punteggio restano minimi sino a cinque da termine quando la tripla di Harrison regala cinque punti di vantaggio ai suoi. Cremona è brava a sfruttare l’opportunità del fallo tecnico fischiato allo stesso Harrison per rientrare prontamente in gioco grazie al libero di Hommes e alla tripla di Cournooh (85-86). Thompson riallunga per gli ospiti ma Cremona riesce a riprendere contatto con i liberi di Jarvis Williams. È poi TJ Williams che segna con freddezza il 2/2 dalla lunetta che regala il definitivo vantaggio a Cremona. Brindisi ha 20 secondi per costruire un tiro ma l’ottima difesa della Vanoli costringe gli ospiti a una penetrazione che si ferma sul ferro. Il rimbalzo è di Cremona che porta a casa la vittoria 96-94.

MVP – TJ Williams finisce la sua partita con 16 punti (6/9 dal campo), 4/4 ai liberi, compresi i due della vittoria, 1 rimbalzo e 9 assist in 27 minuti per 23 di valutazione.

I PROTAGONISTI – Per Cremona Hommes è sempre il miglior marcatore con 20 punti di cui 16 nel solo terzo quarto. In doppia cifra anche Fabio Mian con 14 (3/5 da tre), Cournooh con 13 e Poeta con 10 e 5 assist. Jarvis Williams sfiora la doppia doppia con 9 unti e 9 rimbalzi (il migliore dei suoi). Brindisi oltre agli 8 punti e 8 rimbalzi di Willis, ai 2 di Visconti e a quello di Krubally, ha tutti i suoi punti dagli altri quattro americani. Bell finisce con 17, Harrison, Thompson e Perkins chiudono invece tutti sopra i 20, rispettivamente a 21, 20 e 25.

IL DATO – Cremona tira meglio dal campo (52% contro il 47% di Brindisi) prendendo meno tiri (63 contro 70), segna 12 triple contro le 10 di Brindisi e soprattutto resiste a rimbalzo contro il maggior atletismo degli ospiti (35-36) che però hanno 14 punti da seconde opportunità offensive contro i soli 2 della Vanoli. 21 a 9 per Cremona il computo degli assist.

IL MOMENTO CHIAVE – Gli ultimi cinque minuti del primo tempo permettono a Cremona di rientrare in partita e le regalano la sicurezza di potersela giocare sino in fondo. In una gara punto a punto è poi la difesa di Cremona che aiuta negli ultimi possessi oltre alla precisione finale ai liberi di TJ Williams.

Foto: Morgano/DueEsseGroup