Under 19, è tempo di IBSA Next Gen 2022!

Comincia con la sfida alla Virtus Segafredo Bologna l’avventura dei ragazzi di coach Mangone all’IBSA Next Gen Cup, la competizione in programma alla Vitrifrigo Arena di Pesaro dal 5 al 7 maggio che mette a confronto le formazioni Under 19 dei 16 Club di Serie A.
La manifestazione, organizzata dalla Lega Basket Serie A, ha l’obiettivo di valorizzare e promuovere i vivai italiani dei club del massimo campionato, pronti a formare i grandi campioni di domani.

Le 16 squadre partecipanti sono divise in 4 raggruppamenti e disputeranno un girone all’italiana di sola andata, con una gara al giorno. Cremona è stata inserita nel girone B insieme ad Allianz Pallacanestro Trieste, Bertram Derthona Tortona e Virtus Segafredo Bologna che sarà appunto la prima avversaria dei biancoblu domani alle ore 18:45 (campo Palestra Nord). Venerdì 6 alle 15:00 si giocherà Vanoli Young Cremona – Bertram Derthona Tortona mentre sabato alle 13:30 il match con i giuliani (tutte le partite saranno visibili su www.legabasket.it).
Si qualifica alla fase finale – che si disputerà con la formula della Final Four – la prima squadra classificata di ogni girone.

A guidare i cremonesi coach Beppe Mangone: “Affronteremo 3 gare dure e difficili ma con la consapevolezza dei miglioramenti mostrati nel corso della stagione. Purtroppo mancherà Tommaso Vecchiola, appena operatosi alla spalla, e a lui vanno i nostri auguri per una pronta guarigione. Potremo invece contare su tre atleti in forza all’Orange1 Basket Bassano: Sarr (2006), Diawara (2006) e Calamita (2003). Cercheremo di giocare la miglior pallacanestro possibile in un contesto perfetto: 3 giorni di full immersion dove potremo gustarci il meglio di quello che offre il basket giovanile a livello nazionale.”

Parallelamente alle partite sono stati organizzati seminari di formazione per preparare i cestisti al dopo carriera con la Next Generation Educational, l’iniziativa LBA realizzata da “A Better Basketball”, con lo scopo di aiutare i giovani nei loro progetti e sogni oltre il mondo dello sport, grazie anche alle preziose testimonianze di ex grandi giocatori come Riccardo Pittis e Maurizio Ragazzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su