Per la quinta volta in stagione Urania Milano e Vanoli Cremona si affrontano nel campionato d’eccellenza a livello Under 16. Alla fine vince Milano capace di tenere alto il proprio livello di intensità per tutti i quaranta minuti, ma questa volta Cremona non ha nulla da recriminare facendo, per larghi tratti del match, un ottima partita. L’inizio è tutto di marca ospite. La determinazione della Vanoli porta buoni risultati alla squadra di coach Mangone. La pressione di Milano questa volta viene saltata spesso e i tiri in entrata della Vanoli sono facili conclusioni per un parziale alla prima sirena di 16 a 21. Nella seconda decina Milano alza il volume dell’intensità, sia nella pressione a tutto campo, sia nella fase offensiva dove sbaglia meno. Cremona perde la presa in un paio di occasioni concedendo ai Wildcats di respirare a pieni polmoni con un paio di mini-parziali. Alla pausa c’è comunque una partita vera tutta da giocare (17-11). Al rientro dagli spogliatoio la gara diventa ancora più bella perchè Milano prosegue nella ricerca del braak a favore, mentre Cremona con caparbietà e precisione (tre triple nel quarto) rimane attaccata alla partita (53-47) con la giusta attitudine. Negli ultimi dieci minuti, Ciccarelli e Valsecchi accendono prepotentemente la luce del proprio saper fare e in cinque minuti collezionano un parziale di 18 a 2 che di fatto chiude i giochi. Cremona fatica ad arrivare a conclusioni accettabili in fase offensiva e Milano morde a dovere alla giugulare gli ospiti portando a compimento la dodicesima vittoria consecutiva dopo le vacanze di Natale.

URANIA MILANO 77
VANOLI YOUNG 55
Urania Milano: Bettoschi 6, Brizzola 2, Cavallero 18, Ciccarelli 13, Di Costanzo, Faccini 3, Gaboli, Granato 9, Strozzi 14, Valsecchi 8, Youssef 4.
Vanoli Young: Cairo, Duchi, Ferrari 12, Marchetti 7, Martini 4, Piermaria 9, Rebeccani 2, Scaravonati 8, Sgarzi, Silva, Zanotti 13. All. Mangone.
Arbitro: Martellosio e Akli.
Parziali: 16-21, 33-32, 53-47.