Cremona c’è, batte un colpo ma non basta per avere la meglio sulla seconda della classe Umana Reyer Venezia (84-91). Dopo l’impresa sfiorata con Cantù, il team di Pancotto tiene testa anche a Goss e compagni che tuttavia riescono a conquistare i due punti grazie al parziale di 26 a 10 rifilato a Cremona nel secondo periodo. La partenza è tutta di marca locale con la Vanoli subito dentro alla gara. Con la sfida che prosegue sul filo dell’equilibrio (25-24), Venezia tenta la fuga nella seconda frazione (35-50), salvo poi subire la rimonta emotiva da parte dei biancoblu nella ripresa (63-72). La formazione locale torna a contatto con carattere ed intensità in un ultimo periodo concitato che, nonostante il tentativo finale cremonese, vede trionfare di misura la Reyer.

ZOVA6420PRIMO QUARTO (25-24):

Ottima partenza cremonese con Campani subito sugli scudi e con Peric che palleggia accompagnando in modo irregolare il pallone. Lo stesso ex Cremona sblocca dalla lunetta per la Reyer, ma Clark taglia sapientemente a centro area e nella metà campo difensiva Campani stoppa Peric propiziando la transizione vincente di Hayes. Goss illumina da tre, un super Campani si libera a centro area e la sfida prosegue così all’insegna dell’equilibrio. Se Peric con la bomba trova il primo vantaggio ospite (8-10), Clark risponde d’energia e Phil Goss cerca l’allungo da tre punti. Cremona non concede un centimetro, Vitali pesca Daniel alzando la la parola del passagio, mentre gli orogranata graffiano con Viggiano prima del pareggio di un propositivo Clark (15-15 al 6′). Ancora Viggiano in contropiede e cinque punti consecutivi di Hayes mantengono l’incontro ad alto voltaggio: tra mille emozioni, Daniel è puntuale nel pitturato e Goss mortifero in isolamento per un match spettacolare e ad alto numero di possessi. La Vanoli cerca il break sfruttando la verve di Ferguson, Jackson non perdona con spazio ed a chiudere il periodo sono però due errori al tiro di Clark e Jackson.

Tabellino:

Vanoli Basket Cremona: Daniel 5, Hayes 7, Gazzotti, Vitali, Mian, Campani 4, Ferguson 3, Mei, Clark 6, Bell. All. Pancotto.

Umana Reyer Venezia: Stone, Peric 4, Goss 9, Jackson 3, Ambrosin, Ruzzier, Ress, Ortner 3, Nelson, Viggiano 5, Ceron, Dulkys. All. Recalcati.

SECONDO QUARTO (35-50):

Da un errore all’altro con Dulkys che fallisce la prima conclusione del secondo quarto e con il secondo ferro che dice di no a Nick Mei. JJ Jackson rimette avanti Venezia, coach Pancotto decide di parlare nuovamente con i suoi e chiama minuto e, dopo il rimbalzo di Daniel, Mei attacca Ruzzier in palleggio trovando il fallo del giovane play italiano. Incredibile stoppata in recupero di Ed Daniel e splendido passaggio ad aprire il campo di Jazz per Mian che però non trova il fondo dalla retina dall’angolo. Ruzzier entra in palleggio, tornano Vitali e Campani ma è Ress a colpire con il canestro che vale il 31 a 25 Umana. Con i cremonesi ancora fermi a quota 25, Hayes pesca il fallo di Ress e segna (1/2) dalla linea della carità e poco dopo Bell non trema dalla lunetta valorizzando al massimo il prematuro bonus raggiunto dagli avversari. Bomba di tabella di Ruzzier, rubata di Goss e taglio vincente alle spalle del difensore di Vitali che costringe coach Recalcati al time out (30-34 al 15′). Clark giganteggia dopo il corto appoggio di Ortner, Campani accorcia ma Viggiano brucia immediatamente la retina dalla lunga distanza. Due extra possessi per Venezia si concretizzano con il jumper dal gomito di Ortner, dentro-fuori di Clark e fallo dubbio di Vitali che porta Viggiano ad allungare (32-41). Momento negativo che prosegue con la persa di Mian ed il facile terzo tempo di Goss, ma risposta di personalità di capitan Vitali che completa il gioco da tre punti. Peric conferma tutto il suo potenziale offensivo ed al termine di un’azione concitata Mian strappa rimbalzo, fallo e dopo lo 0/2 Clark regala una nuova chance ai biancoblu che tuttavia non sono fortunati. Vitali non segna la tripla, Ortner ne mette a referto altri due, poi gli errori ai liberi di Clark, il time-out Venezia e la conclusione fallita da Hayes anticipano alcuni momenti di tensione che portano al tecnico fischiato a coach Pancotto. Il primo tempo volge così al termine con le due squadre che rientrano negli spogliatoi divise da quindici lunghezze (35-50).

Tabellino:

Vanoli Basket Cremona: Daniel 5, Hayes 8, Gazzotti, Vitali 5, Mian, Campani 6, Ferguson 3, Mei, Clark 6, Bell 2. All. Pancotto.

Umana Reyer Venezia: Stone, Peric 6, Goss 13, Jackson 5, Ambrosin, Ruzzier 5, Ress 3, Ortner 7, Nelson, Viggiano 11, Ceron, Dulkys. All. Recalcati.

TERZO QUARTO (63-72):

Se Goss apre dalla lunetta dopo il tecnico fischiato negli spogliatoi al GM Andrea Conti, Ortner conclude dalla media e Bell con il passo in allontanamento sale di un’ottava realizzando una bomba capitale. Fallo in attacco di Ortner su Daniel (secondo personale e terzo di squadra) e tandem Bell-Clark che contribuisce ad alimentare la rimonta della Vanoli in un PalaRadi letteralmente infuocato (42-53). Recalcati ferma il gioco spendendo minuto, Hayes risponde a Goss griffando il meno dieci, prima del botta e risposta Viggiano-Clark. Daniel sporca un pallone, Goss segna ma prende il tecnico per l’esultanza (non trasformato da Vitali) e dopo il doppio tentativo fallito da Kenny è Jackson a schiaffeggiare la retina con la tripla centrale. Bell con la schiacciata, Clark con il palleggio, arresto e tiro mandano un chiaro messaggio: Cremona c’è ed è viva. La situazione resta pressoché invariata con Ortner che va dalla lunetta, Daniel che segna da pochi passi e con Jackson che si fa notare in negativo con la persa. Ci prova sempre Ortner a vanificare il gesto atletico di Daniel e la conclusione da tre punti di Ferguson, anche se è ancora Daniel con il passaggio no-look a dinventare per Clark (0/2 ai liberi, 7/15 totali). Venezia resiste grazie alla mano calda di Viggiano, Cremona non molla con Gazzotti (60-70 al 29′) e si avvicina nuovamente a suon di Jazz con la bomba di Ferguson. Peric da due e ferro che sputa la sfera di Mian prima del tentativo a vuoto di Daniel. 63 a 72 ed ultimo quarto tutto da giocare.

Tabellino:

Vanoli Basket Cremona: Daniel 9, Hayes 11, Gazzotti 2, Vitali 5, Mian, Campani 6, Ferguson 9, Mei, Clark 12, Bell 9. All. Pancotto.

Umana Reyer Venezia: Stone, Peric 8, Goss 19, Jackson 8, Ambrosin, Ruzzier 5, Ress 3, Ortner 13, Nelson, Viggiano 16, Ceron, Dulkys. All. Recalcati.

 ULTIMO QUARTO (84-91):

In un clima assolutamente elettrico, Peric inaugura i dieci minuti conclusivi andando nuovamente a bersaglio ed è ancora il numero quattro orogranata che in isolamento fa a sportellate con Gazzotti prima del nuovo appoggio vincente al vetro. Dai e vai Ferguson-Campani e 1/2 per il lungo cremonese, perfetto perno di Bell e poi errore di Jackson e tripla pazzesca dello stesso Bell per il 69-76 del 34′. Venezia affida le chiavi del proprio attacco a Viggiano che non tradisce la fiducia ricevuta con il tiro da tre, Bell è scatenato, ma la sfida rischia di svoltare quando Peric in post basso pesca il quinto fallo di Clark. Torna la corrente Daniel, sparatoria stile vecchio west firmata Hayes-Peric e time out Vanoli con cinque minuti sul cronometro (74-83). Infrazione di cinque secondi sulla rimessa offensiva da parte di Venezia, terzo fallo di Viggiano e positiva gita in lunetta per Vitali (2/2), poi apertura di Daniel per il capitano ma persa di Bell che commette un’infrazione sulla partenza. Altro fischio con il fallo in attacco di Daniel, canestro di Goss (21 punti sin qui) e nuova infrazione di passi di Bell che tuttavia non chiude la contesa. Gli errori dall’arco di Ferguson e Ress mantengono vive le speranze di Cremona che torna a battere un colpo grazie all’invenzione di Vitali che porta all’inchiodata di Bell. Goss tiene a distanza i biancoblu, Hayes segna il punto numero 79 e 80 dei suoi e Vitali in penetrazione griffa il meno 5 (82-87). Viggiano non demorde, Hayes è glaciale (2/2) ma lo stesso vale per l’ex Jackson che con un preciso due su due condanna la Vanoli alla sconfitta.

Tabellino:

Vanoli Basket Cremona: Daniel 9, Hayes 18, Gazzotti 2, Vitali 9, Mian, Campani 7, Ferguson 9, Mei, Clark 12, Bell 18. All. Pancotto.

Umana Reyer Venezia: Stone, Peric 16, Goss 23, Jackson 10, Ambrosin, Ruzzier 5, Ress 3, Ortner 13, Nelson, Viggiano 21, Ceron, Dulkys. All. Recalcati.