Grazie ad un secondo tempo assolutamente perfetto la Vanoli Young Under 16, ancora incompleta, ribalta una partita difficile, che sembrava incanalata verso la sconfitta. Meno 10 all’intervallo, meno 12 dopo 30″ del terzo quarto. Da questo momento la miglior Vanoli Young dell’anno ha difeso con una intensità stupefacente, chiudendo ogni varco, facendosi finalmente sentire a rimbalzo, costringendo gli avversari ad un paio di infrazioni per 24″, innescando efficaci contropiede. Al di là della tecnica, una squadra con un’anima, viva e coesa. Risultato: terzo quarto 9-17, ultimo quarto 9-22, partita vinta di 11, con una prestazione individuale sontuosa ed altre tre molto buone, ma come finalizzazione di un ottimo lavoro collettivo. Gli avversari (fisicamente la miglior squadra del girone), hanno proposto numerose difficoltà tattiche: alternanza frequentissima uomo/zona, difese pressanti con raddoppi, attacchi evoluti con dovizia di blocchi e pick and roll, oltre alla ricordata maggiore fisicità: aver superato questi ostacoli va ad ancora maggior merito dei ragazzi. Adesso l’obiettivo deve essere il far diventare questa gara, prima della sua archiviazione, una pietra miliare, uno spartiacque tra un prima ed un dopo, un momento di crescita vera e non effimera.

DESENZANO 58
VANOLI YOUNG 69
Desenzano: Bolzoni 8, Rizzo 4, Franceschi 8, Oliosi 6, Salandini, Lorenzoni 11, Rodelli 12, saiani 7, Teodori 2, Gilioli. Allenatore: Ronchi.
Vanoli Young: Bovarini 10, Ferrari, Rubini 3, Sentati, Lanzini, Ferrari, Bonioli, Quarantani 6, Penna 23, Volpi 25, Pagliari, Natalicchio 2. Allenatore: Sangalli.
Arbitro: Crescini.
Parziali: 16-13; 24-17; 9-17; 9-22.

Ufficio Stampa
Vanoli Basket