Supercoppa LNP: Buona la prima per la Vanoli Basket. Vittoria 76-72 con la Ju-Vi Ferraroni nel derby di Cremona

All’esordio in Supercoppa LNP Od Wild West, la Vanoli Basket si aggiudica il derby con la Ju-Vi Ferraroni con il punteggio di 76-72.

E’ stata una partita vibrante e combattuta sin da primo possesso, pur con tutte le attenuanti e i limiti di una partita di settembre, dove la Vanoli ha prodotto il primo strappo al termine del primo quarto grazie a due triple di Denegri (22-14). All’intervallo sono sempre i biancoblu che mantengono il vantaggio andando negli spogliatoi sul punteggio di 42-31. Alla ripresa del gioco, una volta toccato il massimo vantaggio sul 45-33, Caroti e compagni si fermano in attacco, non trovando più con continuità la via del canestro, pur costruendo diversi tiri aperti. La Ju-vi Ferraroni può così riavvicinarsi grazie al grande lavoro offensivo di Blake, Allen e Iannuzzi, concludendo il terzo periodo sotto di soli quattro punti (58-54). Negli ultimi dieci minuti sono ancora gli ospiti a uscire più pronti dai blocchi, ritrovando così il vantaggio sul 58-59. La partita arriva così in equilibrio sino al termine quando lo strappo della Vanoli targato Alibegovic, Lacey e Denegri porta avanti i biancoblù 76-70 a una manciata di secondi dal termine. L’ultimo canestro juvino di Iannuzzi serve solo a mandare in statistica il punteggio finale di 76-72.

Ora i biancoblù sono attesi mercoledì alle 20 e 30 sul campo dell’UCC Assigeco Piacenza per la seconda giornata del girone verde di Supercoppa LNP.

Tabellino

Vanoli Basket Cremona – Ju-Vi Ferraroni Cremona 76-72
(22-14, 20-17, 16-23, 18-18)

Vanoli Cremona
Eboua 10, Gallo 2, Cannon 7, Alibegovic 15, Caroti 7, Vecchiola n.e., Denegri 15, Lacey 15, Piccoli n.e., Zacchigna n.e., Mobio 5, Ndzie. All. Cavina

Ju-Vi Ferraroni Cremona
Iannuzzi 18, Roberto n.e., Blake 22, Milovanovic, Nasello 5, Reati 3, Beghini n.e., Spizzichini 2, Boglio, Giulietti, Vincini 4, Allen 18. All. Crotti

Arbitri
Nicolini – Berlangieri – Nonna

Coach Demis Cavina in sala stampa: “Fa piacere vincere questo tipo di partite perchè, anche se è molto presto, ti mettono già in ritmo campionato. Nonostante ci si sforzi di fare dei ranking, la differenza tra le squadre quest’anno è minima e le partite di oggi lo dimostrano. Sono i dettagli che fanno la differenza ma è ancora troppo presto per giudicarli e quindi oggi si è vinto con la determinazione, il gruppo e direi appunto la voglia di vincere, anche se è ancora precampionato. Sono contento perchè le battaglie ti aiutano a crescere e stasera c’è stata battaglia in campo. Nel primo tempo abbiamo giocato onestamente bene mentre nel secondo abbiamo perso di ritmo, ci siamo un po’ affossati nei cambi e non abbiamo messo qualche canestro aperto. E invece, Allen, Blake e Iannuzzi hanno fatto vedere quelle che sono le loro qualità. Noi, a dire il vero, nel terzo quarto abbiamo accorciato un po’ le rotazioni. L’ho fatto perchè questa squadra ha bisogno di trovare una propria identità e volevo che, seppur negli errori, si capissero le gerarchie importanti. Questo lo abbiamo pagato in termini di brillantezza ma siamo stati poi bravi a recuperare la partita e questa è stata una grande qualità”.

Torna su