Sarà la Sidigas Avellino l’avversaria della Vanoli Basket Cremona nell’anticipo della 27° giornata del campionato di Serie A, fissato alle 12 al PalaDelMauro con diretta su Sky Sport 1 HD.
Con sole quattro gare ancora da disputare e con sole due lunghezze a separare le due formazioni è lecito parlare di sfida decisiva per il terzo posto: con una vittoria i biancoblu metterebbero una seria ipoteca sulla terza piazza balzando a +4 sugli irpini, Avellino ha un solo risultato possibile per rimanere in corsa e deve fare i conti anche con il -6 dell’andata.

LA SFIDA – Quella allenata da Pino Sacripanti è una formazione di talento, ma a spiccare è James Nunnally, terzo miglior marcatore del campionato a quota 18.6 punti a partita con il 53% da 2, 40% da 3 e un chirurgico 89% ai liberi. Una spina nel fianco che sarà presa in consegna dal mastino Deron Washington, che con il career-high di 6 recuperi fatto registrare contrò Cantù si è preso la testa della relativa classifica con 2.2 di media, davanti a Peyton Siva.

COME STA AVELLINO – L’inaspettata sconfitta patita a Torino ha interrotto l’incredibile cavalcata fatta di 12 vittorie consecutive, record societario e primato di questa stagione, ma Sacripanti non ne vuol sapere di abbassare la guardia. Anzi, chiama a raccolta il pubblico irpino per una gara dal sapore di play-off. Il coach della Scandone teme soprattutto l’energia e l’intensità difensiva con la quale Cremona cercherà di limitare il quinto attacco del campionato (78.9 ppg).

COME STA CREMONA – Ovviamente senza Luca Vitali, che ha deciso di operarsi al piede, Cremona proverà l’impresa su di un parquet che non ha mai violato nei 6 precedenti nella massima serie. Il successo contro Cantù ha consegnato alla Vanoli la certezza del fattore campo nel primo turno di play-off, il morale è alto così come la consapevolezza dell’importanza del match: una vittoria spianerebbe la strada verso l’ennesimo traguardo storico di questa stagione, il terzo posto.

CURIOSITA’ – Avellino e Cremona si sono già affrontate il 10 aprile nella stagione 2010/2011, con vittoria Vanoli al PalaRadi per 89-78 e con Marques Green unico giocatore dei roster attuali ad essere in campo.
Vantaggio minimo per Sacripanti negli scontri diretti con Pancotto: 12-11 il bilancio a favore del coach irpino, che ha vinto 7 delle 13 sfide contro Cremona. 12-14 invece tra Pancotto e Avellino. Maarten Leunen, che è a -26 dai 2000 punti in Serie A, non ha mai perso in casa contro Cremona (bilancio 5-0, complessivo 9-2).
Tre gli ex: coach Pancotto, Paul Biligha e Nikola Dragovic.

Ufficio Stampa
Vanoli Basket