SEMIFINALE RIVER CUP

 Vanoli Cremona – Basket Team Pizzighettone 75-31

Vanoli: Baldini 5, Murianni 2, Pollastri 9, Zagni 2, Galli, Bolzoni 15, Corbari 3, Messina 7, Zhala 8, Tedeschi 2, Zanotti 9, Ziliani 13.  All. Manini

Pizzighettone: Dolera 2, Belloni 1, Livraghi, Baldrighi 14, Betti 6, Fanciulli 8, Valcarenghi.   All. Tonani

Parziali: 11 – 4; 34 – 13; 53 – 18.                      Arbitri: Corbari e Brambati

FINALE RIVER CUP

Vanoli Cremona – Viadana Basket 87-46

Vanoli: Baldini 5, Murianni 4, Pollastri 13, Zagni 2, Galli 7, Bolzoni 4, Corbari 10, Messina 12, Zhala 3, Tedeschi 4, Zanotti 8, Ziliani 15.  All. Manini

Viadana: Pessina 5, Lupi 12, Scarriglia, Petruzzi 6, Iotti, Orlandelli 12, Bonezzi 5, Cocozza, Scognamiglio 6, Caporale.       All. Massa

Parziali: 19 – 10; 44 – 29; 69 – 42.                       Arbitri: Malpezzi e Belloni

 

Si conclude il girone di River Cup con le Final Four tra le prime 4 classificate del girone, e la Vanoli fa suo il primo posto con due partite di grande autorità, in cui i cremonesi fanno vedere per quali ragioni si sono classificati primi nel girone con il miglior attacco.

Si comincia sabato pomeriggio, quando i biancoblu affrontano sul parquet di Piadena il Basket Team Pizzighettone, formazione ostica che durante l’anno ha sconfitto già due volte i cremonesi. I rivieraschi però si presentano alla partita con solo 7 atleti a referto, e la Vanoli ha quindi buon gioco a tenere alto il ritmo del match per sfruttare le rotazioni più ampie a disposizione di coach Manini. Dopo un primo quarto ricco di imprecisioni da entrambe le parti (11 – 4), i cremonesi iniziano ad ingranare: la pressione costante sui palleggiatori avversari genera molti recuperi, ben convertiti in punti dalle fughe in contropiede dei biancoblu, sempre pronti a colpire appena se ne presenta l’occasione. Già a metà il gap è ampio, e Pizzi nel secondo tempo non ne ha decisamente più: i soli 5 punti segnati al rientro dagli spogliatoi ne sono la testimonianza, mentre la Vanoli continua il suo gioco ad altissimo ritmo fino al 40′, quando il match si chiude sul punteggio di 75 – 31.

Il tempo di una dormita ed è già il momento di giocare la finale: sul campo di Casalmoro c’è Viadana (vittoriosa su Lodi per 68 – 65 il giorno prima), ma la musica per la Vanoli non cambia. Dopo i primi 3′ di gioco, i cremonesi hanno già piazzato un parziale di 10 – 1 che mette in chiaro chi ha il controllo del match. La formazione mantovana però non molla e prova a rispondere soprattutto con iniziative personali e punti da rimbalzo d’attacco, che la tengono aggrappata alla partita fino alla pausa lunga, quando il tabellone recita 44 – 29 in favore dei cremonesi. Al rientro dagli spogliatoi, la Vanoli da la spallata decisiva alla finale con 5 minuti di fuoco dal punto di vista dell’intensità: ogni pallone recuperato (e saranno moltissimi alla fine) viene subito trasformato in contropiede, e anche quando Viadana riesce a rientrare e a togliere la prima soluzione, i ragazzi di coach Manini riescono a trovare comunque tiri ad alta percentuale grazie all’ottimo movimento di uomini e palla. A fine terzo quarto la partita non ha più nulla da dire (69 – 42 il punteggio) e i cremonesi continuano a giocare con entusiasmo, ampliando il vantaggio fino al 87 – 46 finale, e prendendosi meritatamente il primo posto in questa River Cup.

 Azioni gioco U15 River Cup (1)Azioni gioco U15 River Cup