Presentata la quarta giornata di ritorno con la Benacquista Assicurazioni Latina

La Vanoli Cremona torna al PalaRadi, domenica 15 gennaio alle ore 18.00, per affrontare la Benacquista Assicurazioni Latina, nella partita valida per la quarta giornata di ritorno del girone verde del campionato LNP – Serie A2 Old Wild West. A presentare l’incontro in sala stampa è stato il coach biancoblù Demis Cavina:

“Per noi questo è un periodo di “work in progress” per mille motivi, soprattutto per il recupero degli infortunati e per questo riassetto con il parziale recupero di Trevor Lacey e con il rientro di Andrea Pecchia. È un periodo dove stiamo cercando di lavorare sulla nuova versione della Vanoli cercando di recuperare quelle che sono state, nella prima parte della stagione, le nostre cose migliori: la velocità nel far circolare la palla e il ritmo per prendere certi tiri. Ovviamente siamo contenti del nostro rendimento difensivo ma sappiamo che, soprattutto in trasferta, nelle ultime trasferte, non abbiamo avuto altrettanta qualità in attacco. Per questo motivo, proprio questo periodo ci serve per ritrovare quella che è la fluidità del gioco, la velocità di esecuzione e anche, se vogliamo, qualche corsa in più. Il rientro di Trevor agevolerà questo tipo di situazioni tecniche.

Anche questa settimana abbiamo avuto diversi guai e acciacchi ma la squadra è consapevole che, anche dopo Cantù, deve far affidamento sulle sue certezze, ovviamente la fase difensiva, ed è consapevole anche di dove ha invece maggiori margini di miglioramento, cioè nella metà campo offensiva. Ma sono certo che la squadra ritroverà, anche in trasferta, quella qualità che avevamo prima.

Per quanto riguarda i nostri prossimi avversari, Latina è certamente una squadra profonda perché ha in rotazione nove giocatori. Hanno avuto anche loro, nell’ultimo periodo, qualche infortunato. Gli infortuni hanno un po’ cambiato il sistema difensivo di coach Gramenzi, per questo troveremo una squadra che nelle ultime partite ha giocato tanta zona, che ha due giocatori, come Rodriguez e Lewis, capaci di creare dal nulla dei tiri, che ha un sistema offensivo basato tanto sulla transizione e sul movimento e la circolazione della palla. Ovviamente, con l’assenza dei due lunghi, nelle ultime partite hanno cercato tanto le soluzioni da tre punti e perimetrali. Non sappiamo se recupereranno o meno gli infortunati ma in ogni caso Latina rimane una squadra con sufficiente profondità per giocarsi le partite, come abbiamo potuto vedere anche nell’ultima occasione con Treviglio.

Dal canto nostro abbiamo tutta la voglia di riprendere il cammino dopo Cantù, consapevoli anche di quelli che sono i nostri margini di miglioramento e dove possiamo e dobbiamo migliorare”.

Torna su