La vittoria con l’Enel Brindisi porta a quota 19 il record di successi in una singola regular season della Vanoli Basket Cremona in Serie A, portando con sé i primati relativi anche al numero di vittorie casalinghe (12) ed in trasferta (7), oltre alla miglior striscia positiva della storia del club nel massimo campionato (8 vittorie consecutive, tra 5a giornata di andata e la 12a) e alla miglior striscia positiva in trasferta (4 vittorie consecutive, tra la 5a giornata di andata e l’11a).

Tutti primati che negli annali resteranno legati al nome di Cesare Pancotto, l’allenatore più vincente della storia del club in Serie A, che contro Brindisi ha raggiunto quota 40 vittorie in 81 gare di campionato sulla panchina biancoblu, portando la sua percentuale di vittorie al 49.3%.

La regular season della Vanoli si chiude anche con i primati societari di triple realizzate (239) e tentate (737), di schiacciate (93), stoppate (76) e plus/minus (225), oltre ai record difensivi di punti subiti (73.8 a partita, 3a difesa del campionato) e di percentuale da 2 concessa (48%). All’interno della stagione, anche i record di assist in una singola partita (25, contro Sassari alla 1a giornata di andata) e di stoppate (8, contro Avellino alla 12a giornata di andata).

Tyrus McGee chiude al 1° posto nella classifica degli specialisti del tiro da tre con il 47.5% (48 realizzati su 101 tentativi). McGee è il primo giocatore della storia della Vanoli a vincere questa classifica ed è il miglior tiratore da tre punti della storia della Vanoli in Serie A, superando Matteo Formenti che nella stagione 2009/2010 fece registrare il 47.5% ma su un minor numero di tentativi (38 su 80) e Brian Chase che nella stagione 2012/2013 si fermò al 46.1% (41 su 89). Entrambi si piazzarono al 3° posto in graduatoria.

Oltre a McGee, anche Elston Turner (57) e Fabio Mian (31) hanno stabilito i propri primati di triple realizzate in una stagione di Serie A.

Per un soffio, invece, Deron Washington (59 in 30 gare, 1.97 di media) chiude al 2° posto nella classifica delle palle recuperate dietro a Peyton Siva (43 in 21 gare, 2.04 di media). Washington ha però un dato superiore parametrato sui 40 minuti (2.8 contro le 2.7 del play di Caserta) e, da quando il sistema di valutazione dei recuperi è cambiato nel 2011/2012, le sue cifre sono le migliori nella storia del club.

Con il suo 16.2 di valutazione media, Washington fa segnare la 4a miglior stagione di sempre per un giocatore della Vanoli in Serie A: meglio di lui con almeno 15 gare disputate sulle 30 stagionali solo Luca Vitali (19.4 nel 204/2015 e 17.1 nel 2012/2013) e E.J. Rowland (18.4 nel 2009/2010).

Contro Brindisi, Markel Starks ha stabilito i propri primati personali in Serie A per punti (15), valutazione (14), plus/minus (14) e tiri da tre segnati (3)… Con i rimbalzi catturati contro l’Enel Brindisi, Elston Turner ha raggiunto quota 250 in Serie A.

Ufficio stampa
Vanoli Basket