La Vanoli Cremona torna sconfitta dal PalaVerde di Treviso. I padroni di casa vincono 96-83 grazie al parziale di 16-2 messo a segno nel finale di terzo quarto e all’inizio dell’ultimo periodo. Cremona dopo trenta minuti di equilibrio non trova più risposte efficaci per contrastare Sims e compagni, lasciando strada al successo di una Nutribullet che esce dal campo con il 57.1% (12/21) da oltre l’arco.

LA CRONACA – È un primo quarto equilibrato quello del PalaVerde, che vede Treviso sfruttare bene il bilanciamento del suo attacco con la precisione nel tiro da fuori (5/6) e nel tiro da due (7/10). Cremona risponde inizialmente con Spagnolo (7 punti) e con il gioco interno di McNeace, Tinkle e Pecchia. La tripla dello stesso Tinkle pareggia a 24 ma cinque punti finali, compresi i tre di Sims sulla sirena, permettono a Treviso di chiudere avanti di cinque punti (29-24). Altri cinque punti di Dimsa a inizio secondo periodo costringono coach Galbiati all’immediato time out. Risponde Sanogo ma è ancora Dimsa da tre punti per il parziale di 13-2 che regala a Treviso il massimo vantaggio sul 37-26. Ci prova Miller ad accorciare con i tre punti (37-31) e poi Harris e Sanogo tengono aperto il parziale di 9-0 riportando Cremona a meno 2 (37-35), con coach Menetti a chiamare immediatamente time out. Al 16’ è 41-41 con la tripla di Cournooh e si va così avanti punto a punto sino al 20’ quando i jolly da tre di Matteo Imbrò e Matteo Spagnolo mandano le squadre negli spogliatoi sul 53-54. E l’equilibrio prosegue anche a inizio secondo tempo con Cremona che mantiene per quasi tutto il periodo uno o due possessi di vantaggio. Sono i rimbalzi offensivi e le giocate di Cournooh e Harris le armi di una Vanoli priva di capitan Poeta, infortunato, e con problemi di falli, ma sono i tre punti di Jones che riportano Treviso in vantaggio al 29’ (71-69). Al 30’ è 76-71 con la solita tripla di Imbrò sulla sirena. A inizio quarto periodo Cremona fatica in attacco, così la Nutribullet ne approfitta immediatamente con un parziale di 11-0 e si porta al massimo vantaggio sul 87-73 al 34’. Cremona, anche in uscita dal time out, non riesce più a reagire e il vantaggio per i padroni di casa si dilata grazie alle giocate di Sims. Il finale non cambia le cose e si chiude sul 96-83.

I PROTAGONISTI – Cremona ha in Tinkle il suo miglior marcatore con 17. Doppia doppia per McNeace con 11 punti e 10 rimbalzi di cui 8 offensivi. 14 per Harris, 15 per Cournooh e 13 con 3 rimbalzi e 3 assist per Spagnolo. Treviso sfrutta la grande giornata di Dimsa (23 punti con 5/8 da tre) e di Henry Sims (22 con anche 2/2 da oltre l’arco). 12 e 5 assist per Russell e 11 punti per Matteo Imbrò.

IL DATO – Treviso la porta a casa tirando con il 57.1% da tre (12/21) e il 61.8% da due (21/34). Cremona si ferma al 25.0% da oltre l’arco (7/28) e al 54.2% da due (26/48) e non le bastano i 16 rimbalzi offensivi sui 36 conquistati e le 7 palle recuperate.

IL MOMENTO CHIAVE – Nell’ultimo minuto del terzo quarto si rompe l’equilibrio. Treviso trova 5 punti che la lanciano negli ultimi dieci minuti con l’inerzia a favore. L’ulteriore parziale di 11-2 dei padroni di casa è poi decisivo per chiudere definitivamente la partita.

Foto: CiamilloCastoria