Torna ad abbracciare i propri tifosi la Vanoli Basket Cremona che questa sera ospiterà  la Grissin Bon Reggio Emilia. Dopo il ko esterno con i campioni d’Italia di Milano, Vitali e compagni han quindi voglia di tornare a far punti già a partire dalla seconda giornata di ritorno del campionato di Serie A Beko. Non sarà per nulla semplice in quanto i numeri raccontano che la Pallacanestro Reggiana è di fatto un top team: seconda in graduatoria e reduce da tre successi consecutivi, la formazione biancorossa propone un giusto mix tra esperienza e gioventù. I biancoblu sono stati sin qui l’unica squadra ad aver violato il PalaBigi e così, forti di questo risultato e consapevoli del nostro valore, siamo convinti che anche questa sera sarà battaglia vera.

Nella pallacanestro i numeri sono importanti, ma non sono tutto. Quindi, perché non ripetersi?

Crederci sempre

I biancoblu hanno più volte dimostrato il loro talento e con la giusta applicazione anche questa partita può rappresentare l’ennesimo grande risultato di questa stagione. La squadra ha bisogno del calore del pubblico, da sempre sesto uomo in campo: se Cremona chiama, il Palaradi risponde! E allora tutti insieme ‘Forza Vanoli’!

Il momento dell’avversario – Seconda in classifica al pari dell’Umana Reyer Venezia, con 24 punti, 12 vittorie e sole 4 sconfitte Reggio Emilia ha confermato di essere una delle formazioni di maggior talento di questo campionato. Terzo attacco dietro a Milano e Trento (1270 segnati), con 1171 punti subiti la formazione biancorossa vanta una differenza positiva di 99 punti. Cervi e compagni realizzano di media 79.4 punti, mentre ne concedono agli avversari 73.2. Interessante il dato delle gare casa/trasferta: delle otto partite disputate tra le mura amiche spicca solo un verdetto negativo (proprio con la Vanoli) e nelle otto gare disputate lontano dal PalaBigi sono cinque le vittorie e tre le sconfitte. Nell’ultimo turno la Pallacanestro Reggiana si è imposta contro la Dolomiti Energia Trento (63-58), allungando una striscia di due vittorie consecutive con il terzo successo filato.

Grissin Bon Reggio Emilia vs Vanoli Basket Cremona 69-70 (18/10/2014)

Cremona sbanca il PalaBigi dopo un finale thriller. Al termine di una gara equilibrata, infatti, Hayes trova canestro e fallo per rispondere alla nuova schiacciata di Cervi: 68 pari con 45″ da giocare. Cinciarini si butta dentro e trova il fallo di Bell, ma l’1/2 del play della Nazionale viene vanificato dal “passi” di Hayes: 69-68 con 30″ alla sirena. Bruttissima persa di Reggio sulla pressione cremonese e assist a tutto campo di Clark per Hayes che realizza il 70-69 cremonese a 9″.75 dalla sirena. Fallo sistematico cremonese e timeout per Menetti con 4″90 sul cronometro. Sull’entrata di Cinciarini Cremona non fa fallo e la rimessa con 2″ dalla fine porta al tiro di Kaukenas che trova solo il secondo ferro. Ed è vittoria!

Curiosità –  Con 7 stoppate date Riccardo Cervi ha superato il precedente primato stagionale del nostro campionato, condiviso dallo stesso Cervi e da Dario Hunt (Upea), che erano arrivati a quota 6 rispettivamente alla nona giornata (Grissin Bon-Upea) e all’ottava (Upea-Banco di Sardegna). Cervi aggiorna cosi’ il libro dei record della Pallacanestro Reggiana in A1/A unica, che vedeva numeri 1 nelle stoppate Cervi, Gigli (2004/05) e Reddick (1989/90) a quota 6. Anche le 12 stoppate complessive dell’intera Grissin Bon sono record di societa’ e seconda prestazione in A1/A unica dal 1987/88 (il primato è della Divarese, 13 stoppate il 29/1/1989 in Divarese-Allibert Livorno 102-83).

Stagione 2013/2014 – Vi sono annate che difficilmente tifosi, dirigenti e membri dello staff riusciranno a dimenticare e per Reggio Emilia tutto questo è senz’altro vero se pensiamo al campionato appena trascorso ed alla vittoria in Euro Challenge del 27 aprile, conquistata a Bologna, contro i russi del Triumf Ljubercy (79-65). Il primo trionfo in campo europeo ha tracciato un solco indelebile nella memoria di tutti gli appassionati biancorossi che hanno inoltre visto sfumare la Coppa Italia solo in semifinale con Sassari. Chiusa l’annata al settimo posto in serie A, la banda del patron Ivan Paterlini accede ai quarti di finale dei play-off scudetto dove cede il passo in gara 5 alla Montepaschi Siena (84-79).

Roster Grissin Bon Reggio Emilia 2014/2015 –

1111111

Non lascia, ma anzi raddoppia la Pallacanestro Reggiana di coach Massimiliano Menetti che, dopo aver vinto l’ EuroChallenge, si presenta al campionato 2014/2015 più ambiziosa che mai. La qualità si alza notevolmente grazie all’ingaggio della stella americana ex Dinamo Sassari Drake Diener. Oltre al giovane centro Adam Pechacek, in Emilia il classe ’95 troverà due giocatori di indubbio talento come l’ala Achille Polonara (da Varese) e l’esperto centro Darjuš Lavrinovič (da Budivelnyk Kiev, Ucraina). In organico restano il baby Federico Mussini, Giovanni Pini (ala), le guardie Amedeo Della Valle e Rimantas Kaukėnas, oltre al centro Riccardo Cervi, l’ala lettone Ojārs Siliņš ed il play Andrea Cinciarini. Risolto consensualmente il contratto con l’americano Donell Taylor, a dicembre lascia la Grissin Bon per tornare in Lituania (Lietuvos rytas) anche Kšyštof Lavrinovič, gemello di Darjuš nonché colonna portante della recente versione ultravincente della Mens Sana Siena.

Come seguire l’incontro – Sarà Rai Sport 1 a trasmettere in diretta il posticipo della seconda giornata di ritorno di serie ABeko. Dalle 20.00, vivi le emozioni di Vanoli Basket Cremona vs Grissin Bon Reggio Emilia grazie al commento dei giornalisti di Rai Sport.

Classifica e quadro completo della giornata

5555555555