Coach Meo Sacchetti ha presentato oggi nella conferenza stampa sponsorizzata da “Laboratorio Galbignani” la partita della sua Vanoli, domenica sera alle 20.45 al PalaRadi, contro l’Umana Reyer Venezia, decisiva per definire il secondo o terzo posto finale nel ranking playoff.

E’ l’ultima partita in casa prima dei playoff e giochiamo contro una squadra di grande livello. Abbiamo i loro stessi punti in classifica e questa a inizio campionato era una cosa davvero impensabile. Sarebbe una falsità dire il contrario. Noi fin qui abbiamo fatto sicuramente molto bene e anche domenica ci vogliamo giocare le nostre carte con il nostro modo di essere, senza alcun rischio di prendere sottogamba una partita così importante contro una squadra forte e profonda come Venezia. Una partita che sa di anticipo di playoff, un vero banco di prova per quello che ci aspetterà nella post season.

Venezia ha tanti giocatori che possono essere decisivi. Ora c’è Watt che sta giocando molto bene ma non è il solo, l’elenco è molto lungo data la profondità del loro roster, una profondità che li costringe anche a fare delle scelte su chi mandare in campo.

Noi fin qui abbiamo fatto vedere i nostri pregi e i nostri difetti. Ora arriva il momento di cercare di limare un poco questi ultimi. Le partite come quella di domenica possono servire anche a questo perché richiedono ai giocatori di fare uno sforzo ulteriore tirando fuori qualcosa in più rispetto a quello che hanno fatto vedere finora.

Con Torino, nel primo quarto, abbiamo tirato un po’ il fiato, poi i giocatori si sono resi conto che bisognava applicarsi in modo diverso per portarla a casa e sono riusciti a farlo. Questi sono giocatori orgogliosi, che non ci stanno a perdere. Non saremmo infatti qui a parlare di un secondo o terzo posto di regular season se non lo fossero. È però vero che adesso arriveranno appuntamenti importanti in cui si dovrà essere intensi sempre e la partita di domenica ne è un anticipo”.