Torna il campionato e, dopo le due belle vittorie ottenute con Varese e Reggio Emilia prima della pausa, il coach dalla Vanoli Paolo Lepore torna in sala stampa a presentare la trasferta di Pistoia, prima giornata di ritorno del campionato di serie A.

Affrontiamo una squadra che, soprattutto in casa, ama correre e alzare il numero dei possessi. Una squadra con un fattore campo a dir poco determinante. Questo è quello che più temo di loro perché hanno talento diffuso, giocano sicuramente in maniera molto più precisa rispetto all’inizio e hanno trovato i giusti equilibri, soprattutto in casa. Pistoia è una squadra che ha dimostrato nel girone di andata di potersela giocare con tutti e per questo sono certo che ci aspetta una partita difficile. Ancor più difficile perché si arriva da una sosta e non sai mai che tipo di impatto potrai avere. Di sicuro in queste situazioni è un vantaggio per chi gioca in casa. Noi però, come è successo a Reggio Emilia, dobbiamo andare li consapevoli delle due settimane di lavoro che abbiamo fatto, dell’idea che abbiamo portato avanti di migliorare e di crescere come gruppo. Il fatto di aver lavorato dieci giorni insieme è sicuramente una cosa importante per questo gruppo. La nostra consapevolezza quando affrontiamo qualsiasi avversario deve essere quella di pensare che abbiamo di fronte un intero girone di ritorno e che fino ad ora non abbiamo ancora fatto nulla. Vogliamo ripartire da dove ci eravamo lasciati, dalla crescita del gruppo e dalla coesione difensiva dimostrate nelle ultime settimane prima della sosta. Anche con Pistoia la chiave sarà infatti difensiva, nel cercare di limitare il più possibile le loro folate in attacco“.

Ufficio stampa
Vanoli Basket