Varese è sicuramente una squadra in crescita e in fiducia dopo essersi conquistata l’accesso alle Final four di Fiba Cup. Alla crescita ha sicuramente contribuito l’arrivo del nuovo play Wright, già visto a Pesaro lo scorso anno, giocatore di 1c1, davvero difficile da contenere per la difesa quando attacca il canestro con decisione

In posizione di guardia ma può giocare anche da play, c’è Wayns, tiratore da 3 pts direttamente dal proll o sugli scarichi dei compagni. Nello spot di ala piccola il lettone Kuksiks tiratore micidiale dall’arco dei 3 pts. Se entra il ritmo può segnare tanto in pochi minuti.

In ala piccola troviamo l’esperienza di Kangur, già visto in Italia a Milano, Siena e anche a Varese, che può’ colpire usando il suo tiro da 3 pts dopo Pnpop o sugli scarichi. Come numero 5 troviamo Davies, giocatore molto cresciuto nel corso della stagione. Molto bravo ad usare le finte e il piede perno per prendere vantaggi in post basso è pronto anche a realizzare sugli scarichi dal post alto.

Dalla panchina troviamo l’esperienza di Cavaliero, tiratore da 3 pts in uscita blocchi o sugli scarichi. Il cambio della point guard è Varanauskas che dà minuti di difesa e ordine uscendo dalla panchina. Ferrero può giocare invece da ala piccola o numero 4 tattico. È un giocatore mancino, tiratore da 3 pts sugli scarichi e che sa muoversi senza palla con tagli backdoor. Come cambio dei lunghi troviamo invece una nostra conoscenza, lo scorso anno a Cremona: Campani, lungo dalle mani buone che può segnare sugli scarichi da 3 pts o da situazioni di pop.