Squadra dal roster infinito, Milano è l’unica italiana partecipante all’Eurolega. Pattuglia italiana decisamente rinforzata dagli arrivi di Awudu Abass, ala classe 1993, atleta con margini di miglioramento importanti per poter diventare un giocatore di riferimento nel panorama internazionale, Davide Pascolo, ala-pivot, maestro nell’uso del perno quando riceve in post basso e con un tiro molto affidabile dalla media, e Simone Fontecchio, ala piccola classe 1995, sicuro investimento per il futuro.

Sul fronte stranieri spicca sicuramente il lungo ex NBA Miroslav Raduljica, centro davvero difficile da arginare quando riceve nei pressi del canestro perché bravo a prendere posizione profonda usando benissimo il corpo. Altro ex NBA è Zoran Dragic, esterno che parte della panchina e usa la sua abilità nel tiro da tre punti e nel movimento senza palla per crearsi vantaggio. Il playmaker è Ricky Hickman, già visto nei migliori club d’Europa (Maccabi, Fenerbahce), ha grande esperienza ad alto livello nel guidare una squadra.

Della scorsa stagione sono rimasti il nuovo capitano Andrea Cinciarini, play utilizzato soprattutto in campionato: bravo a muoversi senza palla e ad attaccare il ferro di mano destra, miglioratissimo nel tiro da tre sugli scarichi, e Alessandro Gentile, giocatore che non ha bisogno di presentazioni, un “veterano” classe 1992, che fa della sua potenza e forza nell’attaccare il canestro l’arma in più. Con loro un terzo italiano, almeno di passaporto, il fighter Bruno Cerella, che sta trovando poco spazio.

Cinque i confermati nel parco stranieri. Krunoslav Simon, mancino, una delle note più liete dello scorso campionato grazie al suo tiro da tre sul pick and roll e alla sua intelligenza cestistica, e Jamel Mclean, lungo dinamico che può giocare sia da ala grande che da pivot mettendo la sua capacità di rollare a canestro e di ricevere in area al servizio della squadra. Rakim Sanders, l’uomo chiave nelle vittorie dello scorso anno, abbina una potenza devastante nell’attaccare il ferro ad un tiro da tre punti davvero affidabile sia sugli scarichi che da situazioni di pick and pop; Milan Macvan, ala-centro con doppia dimensione interna/esterna che lo rende un rebus per le difese avversarie; Mantas Kalnietis, play della nazionale lituana con gran visione di gioco e tiro da tre punti da pick and roll o in uno contro uno.

Paolo Lepore
Assistente Capo Allenatore Vanoli Basket