E’ Trieste a imporsi 75-80 al PalaRadi nel recupero della tredicesima giornata di campionato. La Vanoli non riesce così a replicare la bella vittoria di domenica scorsa contro Sassari. Poeta e compagni, dopo aver saputo rimontare nove punti nell’ultimo quarto di gioco portandosi in vantaggio 73-71, sprecano l’occasione di allungare e vengono puniti da due triple di Mian e Davis che chiudono l’incontro.

LA CRONACA – Una partita, quella del PalaRadi, che fila via equilibrata nei primi due quarti di gioco, e che si accende nella seconda parte del terzo quarto quando Trieste è brava a piazzare un parziale di 6-18, portandosi dal 53-50 Vanoli al 59-68 di fine periodo. Cremona risponde, nei primi cinque minuti dell’ultimo quarto, con un contro parziale di 14-3 che la riporta in vantaggio di due punti sul 73-71. I biancoblu sprecano però in attacco, con errori su facili contropiedi e con alcune palle perse, tutto quello che di buono sono riusciti a costruire in difesa e vengono così puniti dalle due triple di Mian e Davis che regalano il vantaggio definitivo e la vittoria a Trieste. La partita finisce 75-80.

I PROTAGONISTI – Cremona ha in Harris il miglior marcatore con 22 punti a cui aggiunge 4 rimbalzi e 4 assist. Oltre a lui, in doppia cifra va il solo Pecchia con 12 punti e 6 rimbalzi, migliore dei suoi insieme a McNeace. Poeta distribuisce 5 assist in venti minuti di gioco. Trieste ha in Davis il migliore in campo con 23 punti in 29 minuti. Bene anche Mian con 15 punti e Delia con 13 e 6 rimbalzi.

IL DATO – Trieste raccoglie ben 15 rimbalzi in più (42-27) di cui 10 in attacco. Cremona, pur limitando le palle perse a 9 contro le 16 di Trieste, spreca troppo nei minuti finali.

IL MOMENTO CHIAVE – Gli ultimi due minuti del quarto periodo sono decisivi per Trieste che, dopo aver segnato fin lì soli tre punti nel quarto, pareggia con Davis e piazza le due triple decisive condannando la Vanoli alla sconfitta.

Foto: Checchi/CiamilloCastoria