La Vanoli Cremona torna da Desio con una sconfitta. È l’Acqua San Bernardo Cantù ad avere la meglio 68-58.

Al PalaBancoDesio finisce 68-58 per Cantù. Sono i padroni di casa ad avere la meglio al termine di una partita rimasta in equilibrio sino al 30’. I biancoblù giocano un incontro di grande intensità ma l’ultimo quarto li condanna alla sconfitta. Caroti e compagni non riescono infatti a rispondere all’ultimo break prodotto dall’Acqua San Bernardo nei primi minuti del periodo finale.

LA CRONACA – Primo quarto in equilibrio sino al quinto minuto quando Cantù, grazie alle imbeccate sotto per Hunt e alle triple di Baldi Rossi, prende nove punti di vantaggio (17-8) costringendo coach Cavina al time out. Alla prima sirena è 18-11 per Cantù. La triple di Mobio e Piccoli inaugurano il secondo quarto e questa volta è coach Sacchetti a fermare il gioco (18-17). La Vanoli sorpassa con Pecchia ma poi due palle perse rilanciano Cantù (27-19). L’acqua San Bernardo si porta sul 35-24, poi un 5-0 Vanoli fa chiamare time out alla panchina dei padroni di casa. Si va al riposo sul 35-29. Il terzo quarto vede prevalere le difese sugli attacchi. Cremona, grazie ai canestri di Alibegovic e Denegri riesce a rosicchiare qualche punto al vantaggio canturino che al 30’ è di un solo possesso (48-45). Il quarto periodo è allora quello decisivo. Cantù parte decisamente meglio e, a differenza di Cremona, si sblocca offensivamente con Hunt e Severini per il 56-45. Il primo canestro della Vanoli arriva dopo quattro minuti con la tripla di Caroti. I padroni di casa però non mollano più la presa e conducono in porto la partita chiudendo con la tripla sulla sirena di Baldi Rossi per il 68-58 finale.

I PROTAGONISTI – La Vanoli ha il solo Cannon in doppia cifra con 12 punti e 9 rimbalzi. Il migliore per valutazione è Pecchia con 15 grazie ai 7 punti con 10 rimbalzi, 3 assist e 3 falli subiti in 23 minuti di utilizzo. Cantù ha in Hunt il migliore con 20 punti, 6 rimbalzi e 6 falli subiti per 22 di valutazione finale. In doppia cifra anche Rogic con 13 e Baldi Rossi con 11.

IL DATO – Cremona finisce con il 44% (17/39) da due e il 22% (5/23) da tre. Cantù tira con il 46% (16/35) da due e il 39% (7/18) da tre. Ai liberi è 15/22 Cantù e 9/11 Cremona. A rimbalzo finisce 39 a 36 per la Vanoli. Gli assist sono 15 per i biancoblù e 16 per i padroni di casa, il saldo palle perse/palle recuperate è 12/7 per Cremona e 12/6 per l’Acqua San Bernardo.

IL MOMENTO DECISIVO – L’accelerazione di Cantù nei primi minuti dell’ultimo quarto risulta decisiva per la vittoria dei padroni di casa.

Foto: Vanoli Basket

Torna su