Il parquet della Unipol Arena stavolta non dice bene alla Vanoli. I padroni di casa della Fortitudo hanno infatti la meglio con il punteggio di 85-71 al termine di una partita che li ha visti sempre avanti, con la Vanoli che, dopo essere finita sotto di 15 (31-16), riesce a impattare a 41 ma è poi di nuovo costretta, subito, a giocare di rincorsa sino all’allungo finale di Bologna nel quarto periodo che chiude definitivamente i giochi.

LA CRONACA – Si parte con Jarvis Williams che risponde ad Aradori, ma anche con gli attacchi che per i primi tre minuti risultano freddini. Poi Mian e Aradori segnano da tre per il 12-8 e ancora Mian va per il 14-13. Aradori allunga per la F sul 19-13 ma Hommes con un 2+1 riavvicina la Vanoli. Il quarto si chiude 22-16 con i tre punti finali di Saunders per Bologna. Totè in avvio segna e stoppa, Withers da tre buca la zona di Cremona e Aradori in contropiede allunga sul 29-16 e costringe coach Galbiati a fermare il gioco. Cremona fatica in attacco e si sblocca solo con la tripla di TJ Williams al 14’ (31-19). La Vanoli si riavvicina con la schiacciata di Lee e la tripla di Hommes per il 33-29. Poi è ancora Lee che risponde ad Aradori e si va all’intervallo lungo sul punteggio di 39-33 con il canestro finale di Totè. Si riprende il gioco con due punti di TJ Williams e con la tripla di Hommes. È poi Jarvis Williams a firmare il pareggio a quota 41. La Fortitudo però riallunga subito grazie ad Aradori e Banks (46-41). Le due squadre restano a contatto con le triple di Withers e Jarvis Williams ma poi i padroni di casa riprendono sei punti di vantaggio con il canestro in transizione di Banks. La tripla di Mian riavvicina la Vanoli (56-53) ma Totè da tre risponde immediatamente. È ancora Mian a tenere a contatto i biancoblu sulla sirena per il 61-56. Si riprende con la tripla di Aradori a cui risponde Lee. La Fortitudo però allunga con Saunders (68-58) e costringe la panchina biancoblu all’immediato time out. Sei punti in fila di Hommes riavvicinano i biancoblu e, questa volta, è Dalmonte a fermare il gioco (71-64). Tre punti di Aradori riportano i padroni di casa in doppia cifra di vantaggio. È l’allungo definitivo che permette alla Fortitudo di vincere 85-71.

I PROTAGONISTI – Per Cremona Hommes, pur limitato dai falli, è il miglior realizzatore con 20 punti, uniti a 5 rimbalzi. Mian finisce con 14 punti e 4 assist così come Jarvis Williams che ai 14 punti unisce 9 rimbalzi. Anche TJ Williams va in doppia cifra con 12 mentre per Lee ci sono 8 punti, 9 rimbalzi e 2 stoppate. La Fortitudo ha 26 punti, 9 rimbalzi e 7 assist da Aradori, la doppia doppia da 18 e 11 di Totè, 16 punti e 9 rimbalzi da Saunders e 10 punti da Banks.

IL DATO – La Fortitudo fa la differenza sotto canestro e dentro l’area dove vince la partita a rimbalzo 50-35 e dove costringe Cremona a tirare con il 39.6% (19/48) segnando a sua volta più di un tiro su due (56.5%, 26/46). Da tre punti sono 8 le triple dei padroni di casa su 23 tentativi a fronte delle 9 di Cremona su 27 tiri complessivi.

IL MOMENTO CHIAVE – La Fortitudo la vince punendo in tutte le occasioni i tentativi di Cremona di rientrare nell’incontro. Dopo un primo allungo dei padroni di casa nel secondo quarto, la Vanoli è infatti brava a riportarsi in parità sul 41 ma Bologna è ancor più brava a punire immediatamente ogni errore di Poeta e compagni. Cremona prova a rimanere a contatto sino a quando la Fortitudo riesce a scavare, nell’ultimo parziale, un nuovo vantaggio in doppia cifra, decisivo per la vittoria finale.