La Vanoli torna alla vittoria dopo la lunga sosta di febbraio dovuta alla Coppa Italia e agli impegni della nazionale. I ragazzi di coach Galbiati si impongono al PalaRadi nel lunch match di giornata con il punteggio di 95-87 sulla Dolomiti Energia Trentino. Una vittoria doppiamente importante poichè arriva dopo le ultime cinque sconfitte subite dai biancoblu e perchè ribalta nel punteggio la differenza canestri con Trento.

LA CRONACA – Il primo quarto è segnato in avvio dagli otto punti di un ottimo Mian che regala anche un assist a Jarvis Williams. La Dolomiti Energia però risponde colpo su colpo grazie ai canestri di Jacorey Williams e alla tripla di Browne. Al quinto minuto è così 14-14; poi un parziale di 11-3 porta Cremona avanti di 10 (25-15) a un minuto dalla prima sirena. Cinque punti in fila di Trento limano però il vantaggio cremonese sino al 27-22 di fine quarto. Nel secondo periodo l’equilibrio si ristabilisce fin da subito e sono gli ospiti a sfruttare il buon momento di Sanders che con tre canestri da oltre l’arco li porta avanti 32-35 costringendo la panchina cremonese al time out. Il rientro è buono per la Vanoli che grazie alla tripla del neo arrivato Barford si riporta avanti 38-37. E’ ancora Sanders a far male ai padroni di casa ma T.J Williams e Lee riportano i biancoblu avanti 46-43 all’intervallo lungo. Il terzo quarto, dopo i primi cinque minuti in equilibrio, è tutto di marca Vanoli. Poeta e compagni stringono le maglie difensive limitando gli ospiti a 16 punti nel quarto, mentre in attacco si sblocca finalmente Hommes con sette punti in fila e gli assist di Poeta regalano canestri allo stesso numero 34 e a Jarvis Williams. Dal punteggio di 55-53, il parziale è di 19 a 6 per i biancoblu che chiudono il periodo sul 74-59. La reazione di Trento è tutta nella classe di Luke Maye e nell’energia di Jacorey Williams. Gli ospiti provano a riavvicinarsi e arrivano al meno sette a quattro dal termine sul 83-76. Oltre però non riescono ad andare. L’attacco di Cremona risponde colpo su colpo e il fallo sistematico della Dolomiti Energia viene ben sfruttato in lunetta da Mian e Hommes. Il vantaggio cremonese ritorna sopra la doppia cifra e solo la tripla di Browne e il libero di Jacorey Williams fissano il punteggio sul 95-87 finale.

MVP – Fabio Mian nel giorno della sua 113 partita in maglia Vanoli, record assoluto, si regala e regala alla sua sua squadra una prestazione di assoluto livello. 17 punti, 3 rimbalzi, 3 assist e 16 di valutazione, oltre alle tante buone cose fatte in campo che non finiscono nelle statistiche.

I PROTAGONISTI – Per Cremona tutti gli uomini scesi in campo vanno a referto per punti segnati, con ben sei giocatori sopra i dieci punti. Sono 15 con 9 rimbalzi quelli di Jarvis Williams, 13 a testa quelli di Hommes e Lee con quest’ultimo che aggiunge anche 9 rimbalzi. Cournooh ne segna 12 mentre Barford 10. Per Poeta i punti sono 8 ma sono 9 gli assist per i compagni. T.J. Williams si ferma a 6 punti con però 7 assist. Trento porta 4 giocatori in doppia cifra. Il migliore è Maye con 24 e 7 rimbalzi, seguito a ruota da Jacorey Williams con 22 e 6. Browne ne segna 17 con 4 assist mentre Sanders 11 con 3/5 da tre.

IL DATO – Cremona vince nettamente sotto le plance (48-31) con ben 12 rimbalzi offensivi, tira con il 63% da due (29/46) contro il 48.8% ospite (21/43) ma soprattutto distribuisce 23 assist che permetto al suo attacco di funzionare al meglio.

IL MOMENTO CHIAVE – Gli ultimi cinque minuti del terzo quarto, dove Cremona, dal +2, riesce a piazzare un parziale di 19-6 portandosi avanti 74-59, risultano decisivi per la vittoria finale. Nel quarto periodo infatti la Vanoli riesce a controllare il tentativo di rientro di Trento e a portare a casa una fondamentale vittoria, ribaltando anche la differenza canestri.

Foto Morgano/DueEsseGroup