E’ passato più di un mese dall’ultima partita giocata a Pesaro dai biancoblu e pur con pochissimi allenamenti nelle gambe i ragazzi di coach Galbiati sfoderano una grandissima prestazione sul campo della Unahotels Reggio Emilia, tornando a Cremona vittoriosi per 56-85. Una prestazione da vera squadra quella della Vanoli, con tutti i giocatori coinvolti e pronti ad aiutarsi l’un l’altro, mettendo sul campo tutte le energie residue per raggiungere il risultato.

LA CRONACA – Il primo possesso è per Cremona che si affida a Hommes per i primi due punti della partita. Ma poi è subito 6-0 Reggio Emilia. La tripla di Jarvis Williams mantiene però a contatto i biancoblu e il suo successivo 2+1 dà il 6-8 esterno. Le due squadre si rispondono e la tripla di Mian regala il 9-13 ai suoi. Da lì in poi gli attacchi non sono più così precisi e il quarto termina 18-18. Cremona nel secondo periodo parte forte con un parziale di 7-0 per il 18-25 con Reggio che è costretta a chiamare time out. Sono altri quattro di Hommes a tenere però aperto il parziale cremonese, con Reggio che sblocca il suo punteggio solo dopo quattro minuti con il libero di Diuf. Alla tripla di Candi è Galbiati a chiamare il time out sul 22-29. E Cremona esce bene dalla sospensione con sei punti che le regalano il 22-35, suo massimo vantaggio nel primo tempo. E’ ancora Candi che mantiene a contatto Reggio Emilia per il 29-37 ma il 2+1 di TJ Williams manda le due squadre negli spogliatoi sul 29-40. Si riparte con quattro punti di Taylor e due di Elegar per Reggio Emilia con Cremona che non riesce a sbloccarsi in attacco ed è costretta a chiamare time out. Reggio arriva al 40-41 ma due di Cournooh e tre di Hommes tengono viva la Vanoli per il 40-46. Ed è ancora Hommes da tre a far respirare i suoi. Marcus Lee con tre punti riporta il vantaggio di Cremona in doppia cifra (43-55) e il quarto si conclude sul punteggio di 43-58. Cinque di Poeta inaugurano l’ultimo quarto per il 43-63. Risponde Bostic da oltre l’arco. Si iscrive anche Palmi e Hommes ne mette altri cinque per il 48-70. Ancora Jarvis Williams per il time out obbligato Reggio Emilia. Cremona tocca il +26 sul 50-76 e continua, grazie anche alla zona 2/3, a sporcare tutte i tiri di Reggio. La Vanoli arriva al +31 (52-83) per poi chiudere 56-85.

MVP – Jarvis Williams si porta a casa il titolo di MVP grazie a una prestazione super per punti, rimbalzi e soprattutto energia. Per lui alla fine sono 18 punti con 5/6 da due, 10 rimbalzi e 7 falli subiti in 30 minuti in campo per 27 di valutazione finale.

I PROTAGONISTI – Per Cremona ci sono anche 19 punti e 5 rimbalzi di Daulton Hommes che chiude con 23 di valutazione. In doppia cifra anche Peppe Poeta con 12 punti e 6 assist. Marcus Lee è decisivo sotto i tabelloni con 13 punti, 13 rimbalzi, 3 stoppate e 3 schiacciate per 25 di valutazione finale. Reggio Emilia ha 15 punti da Taylor e 10 e 7 rimbalzi da Elegar ma il migliore tra i biancorossi è Candi con 10 punti, 5 rimbalzi, 4 assist e 5 falli subiti.

IL DATO – Cremona gioca con la faccia giusta e tira meglio sia da due punti (25/45, 55.6% contro il 16/49, 32.7% di Reggio) che da tre (7/27, 25.9% contro il 3/29, 10.3% dei padroni di casa). A rimbalzo finisce 50 pari con Reggio che si regala 22 seconde opportunità mentre Cremona per 36 volte fa la voce grossa sotto il proprio tabellone sugli errori degli avversari.

IL MOMENTO CHIAVE – La Vanoli gioca una partita solida per tutti i quaranta minuti, cosa non scontata dopo la lunga pausa indotta dal Covid, e, dopo un primo allungo, è brava a resistere nell’unico momento, ad inizio ripresa, in cui Reggio prova a rientrare in partita (40-41). Hommes e Jarvis Williams e l’asse Poeta – Marcus Lee ridanno immediato ossigeno ai biancoblu che da lì in poi non si voltano più indietro sino a raggiungere i 31 punti di vantaggio.