ZOVA4898

Seconda sconfitta consecutiva per la Vanoli Basket Cremona che parte forte e poi subisce la rimonta di una coriacea Dolomiti Energia Trento (77-82). I bianconeri cambiano passo nella ripresa e dopo il 116 a 114 in triplo overtime dell’andata sfuma così anche il tentativo di rivincita casalingo degli uomini di coach Pancotto. Se Campani è il simbolo dell’avvio brillante di Cremona (8 punti per lui nel solo primo quarto), Trento si affida invece ad un Mitchell in versione uomo ovunque. Daniel e Clark fanno ripetutamente esplodere il palazzetto con le loro giocate ad altissima intensità, anche se la formazione ospite prosegue senza cali con la propria pallacanestro. Dopo il 40 a 35 dell’intervallo, però, i biancoblu sembrano perdere il filo del discorso nella ripresa mentre una dinamica Trento allunga con Sanders, Baldi Rossi, Owens e Mitchell. La Vanoli prova il tutto per tutto nel finale ma, nonostante il grande sforzo, sono Pascolo e compagni a sorridere.

PRIMO QUARTO (21-20):

Scende sul parquet con la giusta determinazione la Vanoli che sblocca subito il risultato con Campani da tre. Owens e Clark si iscrivono al tabellino dei marcatori, Campani torna a graffiare dall’arco e poco dopo James Bell con la bomba dall’angolo e ancora uno scatenato Campani piazzano il primo importante break della gara (15-6 al 5′). Coach Buscaglia ferma immediatamente la gara nella speranza di ritrovare ritmo offensivo, ma è Clark ad attirare su di sè tutti i riflettori con un palleggio incrociato che sfortunatamente non si trasforma in due punti. Owens cerca di trascinare i suoi con una giocata di pura energia, il neo entrato Daniel aumenta il divario dopo un gran rimbalzo offensivo e sulla successiva difesa Cremona costringe gli avversari ad un’infrazione. Con il trend tecnico ed emotivo a favore, Gazzotti subentra a Clark e Mitchell accorcia dalla lunetta. Ancora post basso e ancora Daniel: il classe 90′ riceve nel pitturato, fa saltare l’avversario con una finta e segna subendo il fallo. Fallito il libero supplementare, Baldi Rossi trova il fondo della retina dalla lunga distanza e Bell viene sanzionato con un fallo antisportivo che viene sfruttato solo parzialmente  (1/2) da Mitchell. A concludere il periodo c’è la quasi rubata di Ferguson, il canestro del sorpasso di Grant e la risposta vincente di Vitali. Nell’ultimo possesso Daniel strappa la palla dalle mani di un avversario e dopo un’accesa bagarre a centrocampo la conclusione di Mitchell a fil di sirena non viene convalidata. Si chiude con il vantaggio Vanoli (21-20).

Tabellino:

Vanoli Basket Cremona: Hayes 2, Gazzotti, Vitali 2, Mian, Campani 8, Ferguson, Mei, Daniel 4, Clark 2, Bell 3. All. Pancotto.

Dolomiti Energia Trento: Mitchell 2, Sanders 3, Pascolo 4, Grant 3, Forray, Floccadori, Owens 5, Baldi Rossi 3, Armwood, Spanghero. All. Buscaglia.

 

SECONDO QUARTO (40-35):

Mian e il suo primo fallo di serata aprono il secondo periodo. La sfida prosegue all’insegna dell’equilibrio, mentre Ed Daniel sotto le plance è abile nel tenere in costante apprensione l’intera retroguardia trentina. Mitchell si conferma uomo in più per i bianconeri, la sfera di Ferguson danza solamente sul ferro ma è ancora Daniel a rendersi protagonista con l’affondata aerea che vale il 25 a 24 Cremona del 14′. La spinta del PalaRadi è come sempre un fattore ed il tandem Hayes-Clark sale in cattedra prima della contro risposta targata Baldi Rossi-Mitchell. Coach Pancotto rimette un propositivo Campani che ripaga subito la fiducia appoggiandone al vetro altri due. La sfida è assolutamente vibrante, entrambe le formazioni esprimono una pallacanestro di pregevole fattura e il palazzo si esalta ancora di più grazie alla strepitosa schiacciata in transizione di quel turbo inesauribile quale è Cameron Clark (33-30). Floccadori impatta dall’angolo, Clark non trema dalla lunetta e poi Toto Forray spende il suo secondo fallo nel tentativo di fermare Hayes lanciato a canestro. Il due su due di Kenny anticipa così il fallo subito da Campani con successivo 1/2 dalla linea della carità, il tocco di Owens e l’errore in palleggio arresto e tiro di Gazzotti. La gara è frenetica, i ribaltamenti di fronte sono continui e da due passi Bell risolve un contropiede dopo la stoppata di Pascolo su Hayes.

Tabellino:

Vanoli Basket Cremona: Hayes 6, Gazzotti, Vitali 2, Mian, Campani 11, Ferguson, Mei, Daniel 8, Clark 8, Bell 5. All. Pancotto.

Dolomiti Energia Trento: Mitchell 8, Sanders 3, Pascolo 4, Grant 3, Forray, Floccadori 3, Owens 7, Baldi Rossi 5, Armwood, Spanghero 2. All. Buscaglia.

TERZO QUARTO (56-65):

Mitchell non ci sta e torna a far male subito in avvio di ripresa, Owens lo imita e pareggia dalla lunetta (40-40),  mentre Clark va corto sul primo ferro e Pascolo appoggia in incrocio. Se Bell non sbaglia con spazio, Clark alza il volume della difesa e nella metà campo offensiva Daniel sfrutta l’assistenza di capitan Vitali per l’ennesima incredibile giocata. Sanders fa capire con la tripla che sarà una lunga battaglia, Daniel corregge l’errore di Hayes e la coppia Owens-Sanders disegna un mini parziale per Trento (47-50). Campani che fallisce l’appoggio porta poi Mitchell alla bomba e Vitali alla persa che Pascolo converte in due punti. Il momento negativo dei locali prosegue con Baldi Rossi che cerca di affossare le certezze cremonesi, anche se Mian piedi per terra riporta i suoi a contatto sul 52 a 58 (con 2’20” da giocare). Terminato il minuto di sospensione, Ferguson spara a salve ma si fa subito perdonare con recupero e assist per il sempre presente Clark. Baldi Rossi con un canestrissimo e Grant con la bomba allungano prima dell’ottima scelta di Mian e del taglio dietro al difensore di Marco Spanghero che fissa il punteggio sul 65 a 56 Dolomiti Energia.

Tabellino:

Vanoli Basket Cremona: Hayes 6, Gazzotti, Vitali 2, Mian 5, Campani 11, Ferguson, Mei, Daniel 12, Clark 12, Bell 8. All. Pancotto.

Dolomiti Energia Trento: Mitchell 14, Sanders 9, Pascolo 8, Grant 6, Forray, Floccadori 3, Owens 11, Baldi Rossi 10, Armwood, Spanghero 4. All. Buscaglia.

ULTIMO QUARTO (77-82):

Ultimi e decisivi dieci minuti che vedono subito il fallo di Ferguson e il tocco di polpastrelli di Owens. Pancotto richiama i suoi all’attenzione dopo nemmeno 40 secondi, capitan Vitali

non trova la via del canestro e Hayes viene stoppato per la quarta volta. Baldi Rossi prosegue la personale striscia positiva, Daniel pesca il quarto fallo di Owens costringendo Buscaglia al cambio con Pascolo. Vitali prova a risolvere i problemi offensivi di Cremona con la bomba (59-69), Pascolo risolve con una sola mano, stoppa Clark lungo la linea di fondo e poi segna cadendo indietro. La Vanoli affida le proprie speranze di rimonta a Bell che non tradisce (62-73 al 35′), Trento ferma il gioco ma ancora Bell brilla con la seconda conclusione da tre punti consecutiva. Spanghero e Baldi Rossi fanno registrare un nuovo strappo, Vitali illumina per Bell che fallisce la tripla, il ferro sputa anche il tiro di Clark e poi Mitchell vanifica la tripla dall’angolo di Bell. Nonostante l’ultimo sussulto di Vitali, la Dolomiti Energia sbanca il PalaRadi per 77 a 82.

*Tabellino:

Vanoli Basket Cremona: Hayes 6, Gazzotti, Vitali 9, Mian 5, Campani 13, Ferguson, Mei, Daniel 12, Clark 12, Bell 20. All. Pancotto.

Dolomiti Energia Trento: Mitchell 17, Sanders 9, Pascolo 13, Grant 6, Forray 1, Floccadori 3, Owens 13, Baldi Rossi 14, Armwood, Spanghero 6. All. Buscaglia.