VANOLI_FINALEQuintetti:
Openjobmetis Varese: Meynor, Rautins, Eyenga, Kangur, Jefferson
Vanoli Cremona: Vitali, Hayes, Bell, Clark, Campani

Americani della Vanoli Cremona sugli scudi in avvio con i primi 13 punti tutti griffati USA che determinano un vantaggio di 15 a 10 dopo 5 minuti grazie ai primi punti italici di Campani. Caja si mette a zona a metà quarto prima che Pancotto inserisca l’ex fischiettassimo Daniel. Varese rientra e si porta in parità a quota 21 grazie alla precisione di Kangur dall’angolo. Ferguson ritrova la vena dall’arco ma Callahan risponde per le rime per due volte  e mette Varese avanti di 3 con 18″ sul cronometro tra i fischi del PalaWhirlpool ogni volta che Daniel tocca palla.

Cremona allunga nel secondo quarto grazie a Vitali, Campani e Ferguson che dall’arco scavano un divario di 6 punti che diventano 8 quando  Hayes si infila in contropiede e piazza il libero del 37-46. Finale concitato per un contatto in area che si sbroglia con due tecnici a Mei e Meynor.

5-2 per Varese ad inizio terzo quarto che diventa 11-5 grazie soprattutto alle giocate di Jefferson ed Eyenga. La Vanoli resiste al rientro di Varese con Clark ma l’inerzia della gara pare essere girare per i biancorossi mentre Pancotto predica di abbassare il ritmo. Varese gioca spinta dal proprio pbblico e Cremona pecca di ingenuità su un paio di falli su tiri realizzati che valgono il 25-7 di parziale del quarto. Un libero ed una tripla del capitano seguiti da una bomba di Hayes limitano il passivo del parziale riportando Cremona a -11 dopo essere scivolata a -14. Le triple di Clark e di Vitali ricuciono sino ad un insperato – 5 di fine terzo quarto.

Una schiacciata ed una tripla di Bell riportano Cremona a -4 dopo 3 minuti nell’ultima frazione. Il capitano si carica la squadra sulle spalle e piazza una tripla che dà fiducia alla squadra rimette la Vanoli in partita. Varese trova punti anche nel pitturato e si allontana a +6 quando mancano 2:25″ alla sirena. Il 2/2 di Hayes dalla lunetta e la persa varesina sigillano l’ 84-80 con 1:40″ da giocare. Gli ultimi possessi non portano i punti necessari alla Vanoli oltre ai liberi di Hayes ed Eyenga chiude in virata sul l’86-82.