La Vanoli non riesce a mantenere aperta la striscia di tre vittorie consecutive con cui si è presentata al PalaRadi. E’ la Germani Brescia che esce vittoriosa dal palazzetto cremonese con il punteggio di 89-94, al termine di una partita intensa e combattuta sino agli ultimi palloni. E’ Bortolani che la chiude con quattro punti dopo il rimbalzo offensivo di Sacchetti che mantiene il possesso bresciano a undici secondi dal termine.

LA CRONACA – Parte bene Cremona che piazza subito un 5-0 di parziale ma Brescia, grazie a un paio di rimbalzi offensivi, rientra prontamente in partita dopo il 10-3 Vanoli. Al quinto è 12-12. Si prosegue in equilibrio sino al 10′ con Brescia che chiude avanti di uno grazie alle triple di Bortolani (25-26). Il secondo quarto vede la Vanoli scappare avanti di nove punti grazie a un parziale di 14-3. Anche in questo caso Brescia risponde con energia trovando ancora in Bortolani e in Parrillo i terminali da oltre l’arco per il 40-37 che costringe coach Galbiati al time out. Cremona esce bene dal minuto e ritrova la via del canestro con i due Williams per il 45-39. Al ventesimo è poi 47-43 per i padroni di casa. Il terzo quarto vede le due squadre continuare in equilibrio con vantaggi massimi di tre punti da una parte e dall’altra. Si arriva così alla penultima sirena sul punteggio di 71-69. Brescia parte bene nell’ultimo periodo e grazie a due triple di Moss e Parrillo, oltre al canestro di Burns, si porta avanti 73-79. Dopo il time out obbligato la Vanoli rientra in partita grazie ai tre punti di Poeta e a un ottimo Lee. A tre e mezzo dal termine è ancora tutto in equilibrio sull’80-80 ma l’antisportivo fischiato a Lee, suo quinto fallo, permette a Brescia di capitalizzare con quattro punti la situazione. Cremona però è sempre lì a un possesso di distanza. Quando a 19 secondi dal termine viene fischiato fallo sul tentativo di recuperare il pallone da parte di Poeta, Bortolani è freddo dalla lunetta per il +3 ospite (87-90). Il fallo sul tiro da tre di Cournooh concede però un’altra opportunità alla Vanoli. Il 25 cremonese sbaglia però il primo dei tre liberi e i due successivi danno solo il meno 1 ai biancoblu. Il fallo su Burns è ben speso perchè il lungo bresciano sbaglia entrambi i tiri dalla lunetta ma il rimbalzo offensivo di Sacchetti mantiene il possesso per gli ospiti. I due liberi e la schiacciata finale di Bortolani fissano poi il punteggio sull’89-94.

I PROTAGONISTI – Cremona ha in TJ Williams il suo miglior marcatore con 28 punti. Il migliore per valutazione è invece Jarvis Williams con 27, grazie ai 20 punti e ai 6 rimbalzi finali. Anche Lee va in doppia cifra con 11. Poeta è il migliore negli assist con 9. Brescia manda cinque uomini in doppia cifra. Il migliore è Bortolani con 23. Burns ne mette a referto 17 con 12 rimbalzi, Crawford 14, Sacchetti 12 e Moss 10.

IL DATO – Brescia la vince con l’energia messa rimbalzo. 32-43 il computo finale con i 14 rimbalzi offensivi ospiti che regalano ben 17 punti da secondi tiri. Cremona tira di più e meglio da due (58.1% contro il 54.8 bresciano) mentre subisce le 11 triple ospiti mandandone a segno solo 7.

IL MOMENTO CHIAVE – Il rimbalzo offensivo di Brian Sacchetti a 19 secondi dal termine permette a Brescia di mantenere il possesso del pallone con il +1 sul tabellone. L’antisportivo fischiato a Barford manda in lunetta Bortolani che la chiude con freddezza.

Foto Morgano/DueEsseGroup