La Vanoli Cremona esce sconfitta dal PalaRadi. La Unahotels Reggio Emilia passa 62-76.

La Vanoli cede in casa alla Unahotels Reggio Emilia, Gli ospiti si impongono con il punteggio di 62-76 allungando nel primo e nel terzo quarto e nel momento decisivo dell\’ultimo periodo con i canestri di Olisevicius. Cremona ha risposto bene nel secondo parziale riuscendo a ricucire lo strappo e a riportarsi avanti mentre nell\’ultimo quarto il tentativo di rimonta della Vanoli si ferma al meno 4 (60-64) e 0/2 ai liberi. Poi il parziale di 12-2 di Reggio chiude l\’incontro.

LA CRONACA – Nel primo quarto, dopo un buon avvio della Vanoli, è Reggio Emilia a dettare il ritmo grazie ai canestri da sotto di Hopkins e Strautins. Gli ospiti chiudono al decimo con un vantaggio in doppia cifra (14-24). Cremona è brava a ribaltare tutto nel secondo quarto quando, con energia e sfruttando le buone iniziative di Cournooh, riesce a produrre un parziale di 23-10 (11-2 negli ultimi cinque minuti del primo tempo) chiudendo al ventesimo sul 37-34. Il terzo periodo è decisivo per indirizzare l\’incontro. La Unohotels, dopo i primi cinque minuti in equilibrio, scappa grazie ad una difesa aggressiva, ai canestri dei suoi interni ben imbeccati da Cinciarini e alle triple di Johnson. Cremona si ferma in attacco dove trova l\’area chiusa dagli ospiti e dove non riesce a segnare anche tiri da tre ben costruiti. Al 30\’ è 48-61. La Vanoli ci prova ancora all\’inizio dell\’ultimo periodo. Come nel secondo quarto la rimonta sembra inizialmente sortire l\’effetto sperato ma poi, purtroppo, si ferma prima sul canestro da tre di Tinkle per il 60-63 e infine sui due liberi sbagliati da McNeace sul 60-64 al 35\’. Da lì in avanti è solo Reggio Emilia che trova quattro triple con Olisevicius (3) e Strautins (1) per il parziale di 12-2 che chiude l\’incontro. Finisce 62-76.

I PROTAGONISTI – Cremona ha in Tinkle il migliore con 15 punti e 8 rimbalzi. In doppia cifra anche Pecchia con 11 e Cournooh con 10. Reggio Emilia ha 20 punti da Olisevicius, 15 da Johnson. 14 da Hopkins e 10 con 16 assist sui 18 di squadra da un Cinciarini in campo per tutti i 40 minuti.

IL DATO – Cremona tira con il 35.3% da due (12/34) contro il 52.6% (20/38) di Reggio. Da fuori le triple segnate sono 9 per entrambe le squadre ma Cremona sbagli 7 tiri in più degli ospiti (9/29 contro 9/21). La Unaholtels vince a rimbalzo 39-36.

IL MOMENTO CHIAVE – Gli ultimi cinque minuti del quarto periodo sono decisivi per la vittoria di Reggio Emilia che chiude il canestro in difesa e trova in Strautins e, soprattutto, Olisevicius i terminali perfetti in attacco. Le loro quattro triple producono il parziale di 12-2 che mette in ghiaccio il risultato.

Foto: Checchi/Ciamillo

Torna su