La Vanoli cade in casa per la prima volta nel 2016, dopo 111 giorni dall’ultima sconfitta casalinga con Milano il 26 dicembre 2015, e lo fa al termine di una partita equilibrata. Dopo un primo tempo vissuto sugli strappi dati in primo luogo dai biancoblu (21-13 al termine del primo quarto) e poi dagli ospiti (41-41 all’intervallo grazie a Wayns e Kuksiks), nella seconda metà di gara il punteggio è rimasto in equilibrio sino a un minuto dal termine quando la stoppata di Davies su Starks e la schiacciata dello stesso Davies per il 70-74 ha dato due possessi di vantaggio all’OpenJobMetis. Il punteggio si è poi consolidato sul 70-79 grazie ai liberi guadagnati nel finale dalla squadra di Moretti.

I PROTAGONISTI – Per la Vanoli Paul Biligha, partito in quintetto per l’indisponibilità di Cusin, mette insieme una doppia doppia da 14 punti e 10 rimbalzi per un 19 finale di valutazione. Per Varese 17 punti e 7 rimbalzi per Davies con due assist e una stoppata pesantissima nell’economia della gara.

IL DATO – Varese tira con il 64% da due punti (23/36), attaccando il ferro e guadagnandosi 24 tiri liberi. Cremona tira lo stesso numero di volte da tre e da due punti (36) per un 38% totale dal campo.

IL MOMENTO CHIAVE – La stoppata di Davies su Starks a un minuto dal termine sul punteggio di 70-72 per Varese. Dal possibile pareggio al più quattro grazie alla schiacciata dello stesso Davies che corre il campo spezzando il pressing biancoblu.

LE DICHIARAZIONICesare Pancotto (coach Vanoli Cremona): “Complimenti a Varese che ha giocato una partita intelligente colpendoci in quelle che sono le nostre attuali lacune. Abbiamo subito costantemente il loro uno contro uno che li ha portati a tirare con grandi percentuali da due punti e a guadagnare 24 tiri liberi. Noi abbiamo bisogno di ritrovare la costanza del lavoro in palestra per recuperare tutte le nostre certezze”.

Paolo Moretti (coach OpenJobMetis Varese): “Sono contento della partita che abbiamo fatto. Una partita di una solidità e concretezza straordinarie contro una squadra che gioca molto bene. E’ stato importante strappare questi punti, al di là della classifica, poiché si è rivelato un test probante per verificare il nostro attuale buono stato di forma”.

Ufficio Stampa
Vanoli Basket