A cura di Alessandro Botta

#vanolifamily‬ ‪#SerieABeko‬ ‪#VolaAlto‬

Il basket è strano, regala sempre emozioni e dopo questo finale conferma di essere lo sport più bello del mondo. Con il tiro in allontanamento Elston Turner fa impazzire di gioia i tifosi, regalando la seconda vittoria consecutiva alla Vanoli Cremona. Il team di Pancotto vendica così il ko arrivato, in overtime, all’andata.
Avvio a basso ritmo per entrambe le formazioni con Hayes e Cusin a guidare le due squadre in attacco. Sassari prova a portare dalla sua l’inerzia della gara, Cremona però reagisce d’orgoglio e dopo un finale concitato al 10′ è 19 pari. La gara sale di colpi nel secondo periodo, Eyenga è protagonista del nuovo allungo Dinamo (28 a 21 al 15′), ma uno straripante Deron Washington trascina nuovamente la Vanoli nei binari della partita. L’equilibrio prosegue nella ripresa con la Dinamo che prova ad aumentare, seppur di poco, il divario (49 a 55 al 30′). La scena se la prende tutta Turner: prima realizza le due triple pazzesche che valgono il 70 pari ad 1′ e 10”, e poi vince la partita con l’incredibile step back che va il 73 a 72 finale.

PRIMO QUARTO (19-19):

Contesa vinta dai padroni di casa e prima conclusione del match presa e fallita da Cusin. Hayes alza la parabola e sblocca il risultato, Sacchetti rovina su Deron Washington e dopo la rimessa da fondo è ancora Marco Cusin che alza la mano senza fortuna. Magia di capitan Vitali per il centro della nazionale, tiro cadendo indietro di Logan e Washington che completa il gioco da tre punti dopo un’azione concitata. Alexander pesca il fallo di Cusin (3-7 al 3′), il tandem Vitali-Cusin strappa applausi, ma Hayes brucia la retina da tre prima di spendere fallo su Washington. In un avvio a basso ritmo, sono Hayes e il centro cremonese con la maglia numero 12 i protagonisti in fase offensiva. Time out coach Pancotto e al rientro sul parquet Alexander fa 1/2 dalla lunetta e McGee fa il suo esordio entrando al posto di Washington. Tripla di Turner dall’angolo, tocco in avvicinamento di Alexander e bomba di personalità del nuovo acquisto Nikola Dragovic. La sfida si infiamma, Gaspardo va con il recupero e Eyenga perde il possesso commettendo fallo in attacco. McGee griffa il sorpasso dalla lunga (16 a 15 al 8′) e dopo la progressione a tutto campo e l’appoggio al vetro è coach Calvani che richiama in panchina i suoi per riorganizzare le idee. Devecchi non trema dalla lunetta, la Vanoli perde e recupera palla prima di superare la metà campo e poi Turner fa 1/2 prima di cedere il posto a Fabio Mian. Eyenga ne manda due a referto, Biligha aggiusta malamente il blocco e dopo un’azione insistita la formazione Sarda non riesce a mettere la freccia. Al 10′ è 19 pari.

*Tabellino:

Vanoli Basket Cremona: Dragovic 3, Vitali, Mian, Gaspardo, Cusin 4, Cazzolato, Washington 3, Biligha, McGee 5, Turner 4 . All. Pancotto.

Dinamo Sassari: Haynes 7, Mitchell, Logan 2, Formenti, Devecchi 2, Alexander 6, D’Ercole, Marconato, Sacchetti, Stipcevic, Eyenga 2, Varnado. All. Calvani.

SECONDO QUARTO (32-37):

La gara sale di colpi nel secondo periodo, McGee e Varnado rispondono colpo su colpo e dopo la tripla che scheggia solo il ferro di Vitali, Dragovic torna per Gaspardo ed Eyenga inchioda la schiacciata. Duro colpo subito dal capitano che però resta in campo a dettare i tempi di gioco. Mitchell mette energia a rimbalzo, Dragovic spara a salve ed è ancora Eyenga a trovare il bersaglio per il 28 a 21 Banco di Sardegna del 15′. Sassari allunga la difesa, Cremona insiste dalla lunga distanza e trova in Cusin la soluzione migliore per riuscire a scardinare la difesa avversaria. Firma d’autore sulla giocata di Logan, poi persa Vanoli e rimbalzo di puro tempismo di Vitali che fa ripartire la manovra locale. Dragovic viene fermato prima di arrivare a canestro, Washington non riesce ad estendere completamente il braccio durante il tiro e dopo una gran difesa Vanoli è lo stesso Deron a conquistare il fallo a centro area. Uno su due dalla lunetta (24-32 al 18′), poi McGee entra per Vitali, ma al go to guy Logan risponde Washington con la tripla e con l’assist vincente per la bomba di Turner. Coast to coast di uno scatenato Washington, altri due a referto e Cremona che torna in scia già prima dell’intervallo (32 a 37).

*Tabellino:

Vanoli Basket Cremona: Dragovic 3, Vitali, Mian, Gaspardo, Cusin 6, Cazzolato, Washington 9, Biligha, McGee 7, Turner 7 . All. Pancotto.

Dinamo Sassari: Haynes 9, Mitchell 2, Logan 7, Formenti, Devecchi 2, Alexander 6, D’Ercole, Marconato, Sacchetti, Stipcevic, Eyenga 9, Varnado 2. All. Calvani.

TERZO QUARTO (49-55):

La ripresa inizia come si era chiuso il secondo quarto, con Washington che fa impazzire il pubblico. Cusin porta i suoi a meno uno, Varnado non sbaglia dalla media, Mitchell e McGee duellano e Vitali trasforma nuovamente l’azione da difensiva a offensiva spingendo in transizione. Magia in torsione di Dragovic, cambio Washington-Turner, persa dello stesso Dragovic e dopo il turnover Mian per McGee è Mitchell a pescare il jolly con la bomba. Segnano anche Varnado, Turner e Logan, prima dell’assit di Vitali per un reattivo Cusin. Dalla lunetta il centro della nazionale fa due su due. Altro valzer di cambi, gran difesa Cremona, Logan batte Gaspardo e dopo la lotta a rimbalzo, Vitali recupera palla e il dentro-fuori di Turner fa sospirare i tifosi. Turner segue la giocata di Hayes, Vitali fa saltare Mitchell ma poi fallisce la conclusione. Sul ribaltamento di fronte Mitchell segna cadendo indietro, Elston Turner va con la tripla e Alexander chiude il quarto fissando il punteggio sul 55 a 49 in favore degli ospiti.

*Tabellino:

Vanoli Basket Cremona: Dragovic 5, Vitali, Mian, Gaspardo, Cusin 10, Cazzolato, Washington 11, Biligha, McGee 9, Turner 14. All. Pancotto.

Dinamo Sassari: Haynes 11, Mitchell 9, Logan 9, Formenti, Devecchi 2, Alexander 9, D’Ercole, Marconato, Sacchetti, Stipcevic, Eyenga 9, Varnado 6. All. Calvani.

ULTIMO QUARTO (73-72):

Avvio sprint dei padroni di casa negli ultimi dieci e decisivi minuti di gioco: Turner va a bersaglio, McGee recupera e segna e grazie ad una difesa attenta la Vanoli costringe Sassari all’infrazione di 24 secondi. Palla Cremona e time out Dinamo. Stipcevic si iscrive al tabellino dei marcatori, McGee è inesauribile anche se un paio di chiamate spezzano nuovamente il ritmo alla gara. Time out Pancotto, due su due di Alexander e fallo dell’ex Formenti su McGee. Vitali fa il prestigiatore e serve un pallone d’oro per Cusin che ne cesella altri due, Hayes non si scompone e segna dalla lunga, mentre dopo una serie di palleggi insistiti McGee perde il possesso della palla. Elston Turner segna sempre i tiri importanti, Cusin spende il quinto fallo su Eyenga che fa 1/2 e ancora Turner brucia la retina per il 61 a 68 del 37′. Tripla pazzesca di McGee, schiacciata di Varnado e stoppata combinata Biligha-Washington su Varnado lanciato a canestro. Turner fa esplodere il palazzo con due triple di puro talento: as 1 e 10” dalla fine è 70 pari. Difesa vincente dei padroni di casa, Turner spara sul primo ferro ma Washington cattura un rimbalzo capitale. Palla dentro per Biligha che viene fermato fallosamente, 1/2 dalla lunetta e poi fallo dello stesso Biligha su Mitchell che ai liberi fa 2 su 2. Time out Vanoli (71-72 con 23”), e poi Elston Turner in versione ‘all eyes on me’ si prende la scena e con lo step-back su Logan firma il 73 a 72 (con 5”) conclusivo. La palla di Alexander non viene accolta. E’ vittoria Cremona.

*Tabellino:

Vanoli Basket Cremona: Dragovic 5, Vitali, Mian, Gaspardo, Cusin 12, Cazzolato, Washington 11, Biligha 1, McGee 16, Turner 28. All. Pancotto.

Dinamo Sassari: Haynes 14, Mitchell 11, Logan 9, Formenti, Devecchi 2, Alexander 13, D’Ercole, Marconato ne, Sacchetti, Stipcevic 3, Eyenga 12, Varnado 8. All. Calvani.

Guarda le statistiche complete, CLICCA QUI