Sarà Giulio Gazzotti, alla sua terza stagione consecutiva in maglia Vanoli, a sostituire Travis Diener nelle vesti  di capitano in occasione della sfida interna di domani con la Fortitudo Bologna. Queste le sue dichiarazioni a Basket & Co., il talk di Cremona 1 dedicato alla pallacanestro:

“L’infortunio di Travis non ci voleva, per noi è fondamentale non solo in partita ma anche durante gli allenamenti: è una sorta di “allenatore” in campo. Ci trasmette sicurezza e serenità nel gioco, ha un grande impatto emotivo sulla squadra. Ora dobbiamo trovare la forza e la maturità per poter affrontare i problemi anche senza di lui.

Mi auguro che Ethan Happ ci dia una grossa mano, ma rispetto al match contro Cantù è l’atteggiamento che deve cambiare. Non possiamo permetterci di pensare di poter essere bravi ad iniziare male una partita e cambiarla in corso d’opera.

Molti tifosi vengono anche agli allenamenti e in questo senso fanno sentire l’attaccamento alla squadra. Con Treviso e con Milano abbiamo sentito il nostro pubblico coinvolto e ci è servito molto. Abbiamo bisogno del loro supporto e del loro calore, per cui spero che domenica facciano sentire il loro affetto, noi cercheremo di meritarci il sostegno”.