Umori simili, ma situazioni di classifica differenti per Vanoli Basket Cremona e Consultinvest Pesaro. Entrambe reduci da una sconfitta, le protagoniste della decima giornata di campionato si affacciano alla gara con alle spalle un inizio di stagione praticamente opposto: se brillano le cinque vittorie fin qui conquistate dai biancoblu, sulla sponda biancorossa si registrano solamente due successi e ben sette ko. Sfida apparentemente facile? Neanche per idea, a questi livelli non esistono match semplici. Di scena quest’oggi al PalaRadi troviamo infatti una Vanoli vogliosa di riscatto dopo l’opaca prestazione di Roma ed una Victoria Libertas ferita dopo l’89 a 90 subito sette giorni fa all’Adriatic Arena di Pesaro contro la capolista Venezia.

 Ritrovare ritmo e  aggressività

E’ questo il mantra professato dalla truppa di Pancotto dopo la prestazione messa in campo con l’Acea.  Il primato negativo di punti per Cremona (i 50 realizzati a Roma annullano il record precedente di 53, del 2/2/2014, di Vanoli-Enel Brindisi 53-64), trova tuttavia equilibrio con una prestazione difensiva che ha tenuto Bobby Jones e compagni a soli 63 segnati. I presupposti sono chiari e gli stimoli di certo non mancano, anche se siamo convinti che una volta alzata la palla a due sarà come sempre il calore del pubblico di Cremona il possibile fattore in più di questa Vanoli.

 Consultinvest Pesaro 2014/2015 –

Confermati Sandro dell’Agnello alla guida tecnica ed il capitano, nonché leader emotivo, Bernardo Musso, la rivoluzionata VL si affida al talento made in Usa di LaQuinton Ross (ala da Ohio State e miglior realizzatore sin qui con 161 punti) e di Kendall Williams (playmaker da New Mexico, leader di squadra con 25 assists). Con una guardia fisica come Anthony Myles, in cabina di regia troviamo anche il classe ’95 Nicolò Basile, mentre da Biella arriva l’atletico Tommaso Raspino. Il ruolo di ala è occupato da Nicholas Crow (ex Forlì) e Lorenzo Tortù (lo scorso anno a Recanati). Completano il roster i centri esordienti Wally Judge (206 cm, NCAA Rutgers) e Juvonte Reddic (207 cm da Virginia Commonwealth, già 49 rimbalzi).

ps

Impegni recenti –

Avvio shock con quattro sconfitte in altrettante gare per la formazione di coach dell’Agnello che stecca all’esordio sul campo di Brindisi (92-56). Dopo il ko interno con Varese (85-96), e gli insuccessi ad Avellino (69-60) e sul campo di Reggio Emilia (91-73), il primo sorriso stagionale arriva alla quinta giornata con Roma (89-87 il finale in favore dei biancorossi). I marchigiani cadono nettamente a Sassari (92-64), per poi centrare il secondo successo casalingo consecutivo con Capo d’Orlando (62-60). Nelle ultime due apparizioni Ross e compagnia cedono rispettivamente a Milano (96-61) ed alla prima della classe Venezia (89-90).

Classifica e quadro della decima giornata Serie A Beko

10gg