VANOLI_prepartitacrssUltimo giro di valzer al PalaRadi per la Vanoli Basket Cremona che questa sera ospita il Banco di Sardegna Sassari per l’atto conclusivo del campionato 2014/2015 di serieABeko. Sfumato il sogno playoff, a questo back to back dopo l’impresa sfiorata in Coppa Italia proprio contro i sardi i biancoblu arrivano comunque carichi e motivati. Forte è la volontà di congedarsi dal proprio pubblico interpretando nel giusto modo la gara e quindi l’atmosfera sarà più che mai quella delle grandi occasioni. Sassari ha rialzato la china dopo aver affrontato un periodo complicato, la Vanoli cercherà di riscattare l’insuccesso di Avellino e, a suon di applausi, siamo convinti che città e tifosi renderanno un degno tributo a giocatori, staff e società.

Grazie ragazzi!

«Semplicemente orgoglioso di tutti i miei compagni. Il sogno finisce! Ma la gioia di ciò che abbiamo fatto tutti insieme resta!!‪#VanoliFamily‬». Poche, ma profonde parole. Questo il pensiero espresso da capitan Luca Vitali e condiviso da compagni e tifosi. Grazie ragazzi. Grazie per questa esaltante stagione. Grazie per i successi, per le vittorie e per le incredibili emozioni che ci avete fatto provare. Grazie anche per gli errori e le difficoltà, altro versante di una scintillante medaglia che tutti noi chiamiamo pallacanestro. Oggi sarà un po’ come quegli ultimi giorni di scuola: attimi vissuti tra sorrisi, abbracci e sensazioni positive. Ma attenzione, è solo un arrivederci. Mente e cuore sono già pronti ad ospitare gioie e sentimenti che la stagione 2015/2016 sarà in grado di regalarci. E dunque, per l’ultima volta, uniamoci attorno alla squadra e sosteniamo i ragazzi gridando insieme ‘Forza Vanoli!’.
Il momento dell’avversario – Con due punti in più rispetto a quanto fatto lo scorso anno a questo punto della stagione, la Dinamo torna a sorridere dopo essere stata in rottura prolungata grazie alla vittoria casalinga ottenuta con Venezia (88-80). Logan e compagni interrompono così una striscia negativa di cinque sconfitte consecutive. Dopo un primo tempo dominato dai lagunari, i biancoblu incorniciano un terzo quarto stellare (26-9) condotti da Sanders e Lawal. Nell’ultima quarto anche Kadji e Sosa trovano la giusta intensità, Venezia tenta la rimonta ma alla fine sono i biancoblu a spuntarla. Attualmente quinta in graduatoria con 36 punti (al pari di una sorprendente Trento), Sassari vanta il secondo miglior attacco del torneo dietro solo alla capolista EA7 Milano (2450 contro i 2506 segnati delle scarpette rosse). Seconda anche per media di realizzati (84.5 vs 86.4 di Milano), il percorso del Banco di Sardegna è stato inoltre caratterizzato da un’importante costanza di rendimento casalinga che ha portato gli uomini di Meo Sacchetti ad infilare 12 vittorie su 15 incontri disputati al PalaSerradimigni. Nelle sin qui 14 trasferte affrontate sono invece arrivati 6 successi e 8 ko.
All’andata andò così… Banco di Sardegna Sassari vs Vanoli Basket Cremona 88-82 (10 gennaio 2015)

Cremona in partita fino all’ultimo minuto perde a Sassari 88-82. Bell piazza una tripla capitale dall’angolo ma Logan ricaccia indietro Cremona: 71-65  con 5:45″ da giocare. Cremona si porta sul -1 grazie a Bell che prima piazza una tripla dal nulla dall’angolo poi si invola a schiacciare in contropiede per il 73-72 con 4:47″ da giocare. Hayes pareggia tutto a 3:17″ dalla fine sul 75. Cusin riprende il suo errore dalla lunetta e mette il 78-80 con 1:48″ da giocare. Ma ci pensa ancora Dyson a rimettere Sassari davanti con 3 triple consecutive (30 punti). Ultimo cremonese con Cusin che appoggia il -2. Logan dalla lunetta mette l’86-82 con 17 secondi da giocare e Pancotto ci vuole parlare sopra. La palla persa sulla linea di fondo sancisce l’88-82 finale.

Coppa Italia 2015: Banco di Sardegna Sassari vs Vanoli Basket Cremona 74-63 (20 febbraio 2015)

Alla Vanoli Cremona non riesce l’impresa: Sassari vince 74-63. Si infrange con il 74-63 in favore del Banco di Sardegna Sassari il sogno della Vanoli Basket Cremona che esce a testa altissima dal primo quarto di finale di Coppa Italia della sua storia. Nonostante la caratura dell’avversario, formazione detentrice della Coppa, gli uomini di coach Cesare Pancotto hanno infatti disputato una partita di grande spessore tecnico e agonistico. Tutti i giocatori biancoblu hanno messo sul parquet grinta, cuore e applicazione ed anche se non è arrivata la vittoria, la prestazione è stata decisamente all’altezza del palcoscenico. L’istantanea della serata è di Ed Daniel che, pur con la squadra in svantaggio di 17 lunghezze (69-52), a cinque minuti dal termine si è buttato per recuperare un pallone insieme al compagno Hayes. La Vanoli non molla mai ed anche a Desio l’ha dimostrato.

Banco di Sardegna Sassari 2014/2015 

rrrroster

La società del presidente Stefano Sardara riparte ancora una volta da coach Romeo Sacchetti  e dalle certezze Giacomo Devecchi (guardia-ala), Massimo Chessa (play-guardia), Brian Sacchetti (ala) e Manuel Vanuzzo, ala nonché capitano della formazione sarda (alla sua nona stagione con Sassari). La guardia giramondo David Logan (Alba Berlino), il dinamico play ex Ulm Edgar Sosa e l’ala classe ’89 Rakim Sanders sono i volti nuovi arrivati per migliorare la formazione che ha vinto la Coppa italia 2014. A completare la squadra vi è inoltre la verve del nigeriano Shane Lawal (centro ex Astana), il play-guardia Jerome Dyson da Brindisi, l’ala ex Cantù e Caserta Jeff Brooks e il bosniaco di 205 cm Miroslav Todic (ala lo scorso anno a Brindisi e da gennaio in forza al Tofaş Bursa). A stagione in corso sono poi stati tesserati la guardia ex Cremona Matteo Formenti  (dal 20/11/2014), il centro senegalese ex Cantù Mbodj Cheikh (dal 12/12/2014) e Kenneth Kadji  (dal 17/02/2015), ala che con i sardi ha subito vinto la Coppa Italia 2015.

Classifica e quadro completo della giornata 

ooooooooooo