Sassari è stata la dominatrice dello scorso campionato essendosi aggiudicata campionato coppa Italia e Supercoppa. Dopo un inizio con qualche difficoltà,costato la panchina ad uno degli artefici di questi successi Meo Sacchetti, è arrivato Marco Calvani. Della squadra dello scorso campionato sono rimasti gli italiani Formenti,De Vecchi e Sacchetti giocatori sempre pronti ad entrare dalla panchina e a contribuire con il loro tiro da tre punti sugli scarichi. Completano il parco italiani la nostra vecchia conoscenza D’Ercole e l’esperienza di Marconato. L’unico straniero confermato è David Logan guardia americana con un tiro da tre punti davvero micidiale in uscita dai blocchi, ma allo stesso tempo in grado di costruirsi un tiro dal palleggio in mille modi diversi. Nuova è la coppia di playmaker formata dallo statunitense Haynes, giocatore con un cambio di velocità dal palleggio in uno contro uno o in situazioni di proll davvero difficile da contenere per le difese avversarie, e, come cambio, il croato Stipcevic, anche lui in grado di realizzare da tre punti da distanze molto superiori rispetto alla linea. Troviamo poi nel ruolo di ala piccola, reduce da un’ottima stagione a Varese lo scorso campionato, Eyenga che può giostrare in entrambi i ruoli di ala ed usare il suo fisico in avvicinamento a canestro sia frontalmente che partendo di schiena. Nello spot di ala grande troviamo Pettway, tiratore da tre punti sugli scarichi o in situazione di pick and pop. La coppia di lunghi è formata da Varnado, numero 5 atletico e pronto a chiudere di potenza gli scarichi dei compagni e Alexander, lungo dinamico che può attaccare il canestro frontalmente o usare il suo talento per costruirsi un tiro dal post basso. Chiudiamo con l’ultimo arivato Tony Mitchell, capocannoniere dello scorso campionato con la maglia di Trento, realizzatore, giocatore dotato di grande talento offensivo che renderà ancora più pericolosa e completa la squadra sarda.