UPEA Capo d’Orlando: Freeman, Henry, Hunt, Burgess, Archie
Vanoli Cremona: Vitali, Hayes, Bell, Clark, Campani

 

Cremona soffre inizialmente l’iniziativa di Freeman e Henry trovando energia da Bell e Clark per rifarsi sotto e per pareggiare 9-9 a metà quarto grazie ad un gioco da 3 punti concretizzato da Hayes. La Vanoli cerca di distendersi in contropiede non appena sia possibile e trova infatti il vantaggio con Bell grazie ad una acrobatica scucchiaiata. Ancora il prodotto di Villanova strappa un pallone in difesa, dove l’intensità si mantiene sempre alta. Daniel mette i suoi primi due punti per il massimo vantaggio dopo un ottimo consegnato di Mian: 9-13 con 2:13 da giocare. Cremona raggiunge il massimo vantaggio sul 9-15 sulla schiacciata in surplace di Daniel e costringe Griccioli a fermare la partita. Pancotto inserisce Mei in finale di quarto e la sua dedizione difensiva porta ad un possesso alternato che premia la Vanoli: long-two di Clark e 12-17 con 4″ da giocare. Archie rimette le cose a posto per Capo d’Orlando piazzando la tripla dall’angolo con 2 secondi da giocare.

Bagarre e palle perse ad inizio secondo quarto fino alla prima tripla della vanoli dìche dopo lo 0/6 iniziale trova con Mian il ventesimo punto. L’UPEA a sua volta replica con Sorgano che rimette i suoi avanti 21.20 con 8:25 da giocare: Pancotto ne vuole discutere e chiama minuto. Le triple di Hayes e Gazzotti e il 3/3 di Daniel valgono il parziale di 8-0 cremonese: dopo 3:34 il tabellone dice 21-28. Ma è in difesa dove la Vanoli costruisce il suo vantaggio, intasando l’area e sporcando ogni pallone.

Apertura profonda di Bell e jumper di Gazzotti per scuotere l’attacco cremonese da un momentaneo torpore: 24-30 con 4:23 da giocare. Daniel mette il suo ottavo punto per il 31-35 di fine quarto.

Vitali sbroglia una circolazione difficoltosa con un jumper dalla linea di fondo e sulla persa successiva dell’UPEA, Bell trova il canestro e il libero del 33-41. Rientro isolano con Freeman e Hunt a cui risponde il pick-and-roll Vitali-Daniel sul 39-45. Gazzotti appoggia bene sull’errore di Ferguson ma Archie dall’arco tiene attaccata l’UPEA: 45-47 con 1:41 da giocare nel quarto. Allungo Vanoli grazie a Ferguson in entrata e a Daniel dai 5 metri: 45-52 alla fine del terzo. Capo d’Orlando si tiene in partita grazie allo stop-back di Henry ma dall’altra parte è Ferguson a rintuzzare dai 6,75: 51-55 con 7:23 da giocare. Energia da vendere nell’assistenza di Daniel che porta alla bimane di Clark: 51-57 con 6:34 alla sirena. Nuova schiacciata con fallo subito, questa volta per Campani, per il 53-59 che vuol dire timeout Griccioli. Tre rimbalzi offensivi per la Vanoli portano alla schiacciata di Clark. Ancora Ferguson dall’arco mette il settantesimo punto cremonese e Campani dalla lunetta mette il 57-72 quando manca un minuto alla sirena. Suggella la vittoria Ferguson con un altro long-two che vuol dire vittoria per 57-74!