Vittoria al cardiopalma per la Vanoli Basket Cremona che bissa il successo dell’andata superando per 81 a 76 una mai doma Virtus Granarolo Bologna. E’ stata la vittoria del gruppo, del lavoro e dell’applicazione messa in campo lungo tutti i quaranta minuti: i ‘ribelli’, così come li chiama coach Pancotto, hanno buttato il cuore oltre l’ostacolo. Emozioni, impegno e fiducia. Questi i tre fattori chiave professati alla vigilia dall’allenatore biancoblu e questi i tre fattori che hanno caratterizzato la sfida contro le V nere.

Primo quarto equilibrato con i padroni di casa subito in ritmo e con Bologna a contatto grazie ad Hazell (25-25). Gioco di squadra con break targato Campani-Bell-Vitali (6 assist all’intervallo) ed ottimo impatto di Mei che portano le due contendenti al 47 a 34 dell’intervallo. Dopo un terzo periodo dai due volti, con il più venti del 25′ (58-38) grazie anche a tutti gli effettivi a bersaglio e la rimonta Virtus con Hazell (65-56 al 30′), l’equilibrio è proseguito nei minuti conclusivi della gara. In un finale a dir poco concitato è però la Vanoli a spuntarla: finisce 81 a 76 ed è festa al PalaRadi!.

PRIMO QUARTO (25-25):

Primo pallone assegnato a Cremona e subito Hayes ad attaccare Gaddy in penetrazione. Fallo, due su due ai liberi e primi applausi del pubblico del PalaRadi. Se Hazell sbaglia il primo tiro di serata delle V nere, Hayes strappa un rimbalzone e apre per Campani che però non trova il fondo della retina. Bologna si sblocca con Hazell, poi lo stesso numero ventuno appoggia al vetro il primo vantaggio ospite prima della schiacciata ad una mano di Campani. Dopo un inizio contratto, Mazzola e Vitali alzano il ritmo della sfida con Bell che stoppa il diretto avversario. Il capitano cremonese accorcia dalla lunetta, Bell si butta dentro senza paura dopo l’errore (9 a 8 Cremona) anche se non si spezza l’equilibrio con Hazell e Cameron Clark che graffiano dalla lunga distanza. Gli uomini di Valli si affidano al perno di Mazzola, Clark pesca il jolly con una giocata di puro talento e, dopo i liberi di Daniel e il fallo di Vitali, coach Pancotto spende il timeout per parlare nuovamente con i suoi. Clark è straripante tanto che impatta sul 20 pari (all’8′), poi valzer di cambi e Jazz che segna prima dell’immediata risposta dalla lunga distanza di Ray. A fil di sirena Mian garantisce due extrapossessi consecutivi ai locali con Hayes che sfrutta il lavoro del compagno infilando il quinto punto di serata. Chiudono il quarto lo 0/2 di White ed il tentativo non fortunato di Kenny.

*Tabellino:

Vanoli Basket Cremona: Daniel 2, Hayes 5, Gazzotti, Vitali 5, Mian, Campani 2, Ferguson 2, Mei, Clark 7, Bell 2. All. Pancotto.

Virtus Granarolo Bologna: White 1, Cuccarolo, Gaddy, Imbrò, Fontecchio, Mazzola 4, Benetti, Hazell 12, Ray 6, Reddic 2. All. Valli.

SECONDO QUARTO (47-34):

Tutto da rifare, quindi, dopo dieci minuti intensi e ricchi di emozioni. L’incontro prosegue con la stessa intensità anche nel secondo periodo con Mian che illumina per il tagliante Daniel prima del tecnico fischiato a Gazzotti. Con il terzo fallo di squadra già al 12′, la Vanoli non si perde però d’animo e con pazienza costruisce per la bomba dall’angolo di James Bell che vale il break (30-25). Ferguson sbaglia un canestro già fatto, Gaddy lasciato tutto solo punge da tre punti, mentre ci pensa James Bell a far saltare il banco con la conclusione dal palleggio e la successiva bomba che fa esplodere di gioia i tifosi biancoblu. Mian porta i padroni di casa sulla doppia cifra di vantaggio (40-30 al 16′), Bologna fatica in fase offensiva e nelle metà campo difensiva soffre la versatilità di un positivo Campani. Giorgio Valli cerca di arrestare l’emorragia con un tempestivo minuto di sospensione ed una volta tornati sul parquet Mazzola segna cadendo indietro. Se Okaro White sembra vanificare il buon momento Virtus con l’infrazione di passi dell’azione successiva, il match prosegue comunque vibrante con la sfera di Mian che danza solo sul ferro e ancora con White che non trema dalla linea della carità. Difesa e applicazione: la Vanoli costringe per ben due volte gli ospiti all’infrazione di 24 secondi e, tra un’azione e l’altra, Nick Mei piazza la bomba allo scadere del 45 a 34. Cremona sembra in controllo, Daniel è croce e delizia con l’errore e la stoppata su Ray, mentre ancora Mei con il rimbalzo permette a capitan Vitali (6 assist) di prendersi l’ultimo spettacolare tiro del primo tempo. Finisce 47 a 34, con i biancoblu che escono tra gli applausi dei tifosi di casa.

*Tabellino:

Vanoli Basket Cremona: Daniel 4, Hayes 5, Gazzotti, Vitali 7, Mian 3, Campani 6, Ferguson 2, Mei 3, Clark 7, Bell 10. All. Pancotto.

Virtus Granarolo Bologna: White 3, Cuccarolo, Gaddy 3, Imbrò, Fontecchio, Mazzola 6, Benetti, Hazell 12, Ray 8, Reddic 2. All. Valli.

TERZO QUARTO (65-56):

Altro tiro, altro giro, altro regalo. Si riparte così, con Luca Vitali che segna in penetrazione e con Daniel che cattura il rimbalzo che propizia il fallo di Mazzola su Hayes. Rimessa laterale, Hayes che allunga per Cremona (51-34) poi Hazell si sblocca in transizione dopo un primo parziale da 12 e un secondo periodo da 0 punti. Bell stoppa proprio Hazell, cattura il rimbalzo ma dopo un paio di azioni concitate Ferguson spende il secondo fallo e Clark torna a ruggire con un canestro e due rimbalzi filati. Daniel griffa il più 20 Cremona (58-38 al 25′), Bologna accenna la rimonta sfruttando il tandem Gaddy-Hazell, ma Gazzotti è freddo dalla lunetta (2/2). Gaddy scappa in contropiede, Gazzotti non trasforma l’assist di Ferguson e Hazell aggiorna il tabellino personale segnando dall’angolo. Con gli Dei del basket che non accolgono la conclusione in ritmo di Ferguson, coach Pancotto mischia le carte in tavola e subito capitan Vitali con l’intercetto costringe Fontecchio all’antisportivo. Dopo il fallo in attacco del play azzurro, Fontecchio si fa perdonare con la tripla frontale e Reddic risponde al propositivo Mian che poco prima si era ben comportato in entrata partendo dal gomito (63-51). Ultimi possessi con Vitali che lancia sul secondo ferro, Hayes che spara a salve, Hazell che accorcia con il 21esimo punto prima del 65-56 targato Kenny.

*Tabellino:

Vanoli Basket Cremona: Daniel 6, Hayes 9, Gazzotti 2, Vitali 10, Mian 5, Campani 6, Ferguson 2, Mei 3, Clark 9, Bell 13. All. Pancotto.

Virtus Granarolo Bologna: White 7, Cuccarolo, Gaddy 7, Imbrò, Fontecchio 3, Mazzola 6, Benetti, Hazell 21, Ray 8, Reddic 4. All. Valli.

ULTIMO QUARTO (81-76):

Difesa forte sin da subito e Ray che fallisce in uscita dal blocco. Stesso sfortunato destino per Hayes, mentre altra sorte per il tiro del giovane Fontecchio che prosegue in maniera positiva anche nell’ultimo periodo. La Vanoli sembra aver perso il filo del discorso, Clark ha le polveri bagnate, mentre Ray si alza per il 65-62 del 33′. Doppio cambio in casa biancoblu con Bell e Daniel che subentrano alla coppia Campani-Mian. Esce anche Vitali (per Ferguson), ma sono Clark e Ray a tenere banco offensivamente. Reddic in avvicinamento, poi Bell con il rimbalzo e Daniel con l’infrazione di tre secondi in area introducono Vanoli e Virtus Granarolo Bologna ad un mini tempo supplementare. Reddic trascina la V nere sino sul meno uno (69-68), Clark allunga nuovamente dalla lunetta, Hayes rientra al posto di Ferguson, il capitano Allan Ray alza la parabola anche se è Abdul Gaddy l’artefice del sorpasso (71-72 al 37′). Il finale è al cardiopalma con Clark che recupera su Ray, Daniel che rovina su Reddic salvo poi farsi notare per uno splendido canestro in torsione (74-74 con 56” da giocare). Rimessa Vanoli dopo la persa banale di Ray, errore di Clark ma rimbalzo cruciale di Bell che porta al canestro impossibile di Hayes (76-74). Nel possesso successivo Gaddy fallisce la tripla del possibile sorpasso e Juvonte Reddic commette fallo in attacco. Time out Vanoli con 18” sul cronometro: subito arriva il fallo di Gaddy su Hayes (2/2 fondamentale, 78-74), poi segna lo stesso Gaddy ed Hazell spende il suo secondo fallo su Vitali. Dalla lunetta il capitano fa 1/2 (79-76), nega il tiro da tre a Bologna commettendo fallo su Gaddy che spara uno 0 su 2 che chiude virtualmente il match. Ed Daniel dalla lunetta sigla così l’81 a 76 finale!

*Tabellino:

Vanoli Basket Cremona: Daniel 11, Hayes 13, Gazzotti 2, Vitali 11, Mian 5, Campani 6, Ferguson 2, Mei 3, Clark 15, Bell 13. All. Pancotto.

Virtus Granarolo Bologna: White 9, Cuccarolo, Gaddy 11, Imbrò, Fontecchio 6, Mazzola 6, Benetti, Hazell 21, Ray 15, Reddic 8. All. Valli.

VANOLI_end