Grissin Bon Reggio Emilia – Vanoli Cremona 69-70 (17-19, 32-32[15-13], 53-50 [21-18], 69-70[16-20]

Quintetti

Grissin Bon Reggio Emilia: Cinciarini, Mussini, Kaukenas, Polonara, Cervi

Vanoli Cremona: Ferguson, Hayes, Bell, Clark, Campani 

ZOVA24011° quarto

Vanoli che si affida all’intraprendenza di Clark in attesa di innescare il ritmo che Pancotto ha chiesto e che Hayes riesca a sfruttare al meglio il mismatch con Mussini. Alla tripla di Polonara risponde ancora Clark autore di tutti i punti biancoblu nei primi 5 minuti (7-6). La partita rischia di spaccarsi subito sulla bomba di Lavrinovic che suggerisce a Pancotto di fermare il tempo e parlarci su. Campani commette due falli in pochi secondi su Lavrinovic (3°) ed entra in campo Poscic, mentre Menetti introduce Pechacek. L’alto basso reggiano fa male alla zona di Cremona e ci vuole ancora Clark per tenere attaccata la Vanoli  a 180″ dalla sirena (14-11). Clark, ancora lui, va a schiacciare sulla rubata il -1. Hayes si sblocca giusto in tempo per mettere Cremona davanti per la prima volta con 39 secondi alla prima sirena (14-17).  Enorme rimbalzo d’attacco di Clark e correzione di Gazzotti che vuol dire 19-17 per Cremona alla fine del primo quarto.

2° quarto

Kaukenas pare voler prendere in mano la squadra a l’inizio della seconda frazione ma ci pensa Mian dalla distanza a rintuzzare il rientro biancorosso. Della Valle trova un canestro difficile in entrata mentre dall’altra parte Ferguson buca la zona chiamata da Menetti. Ferguson finisce su Cervi nelle rotazioni e Reggio si rimette a fare l’andatura dopo 3 minuti (25-24). Brutte perse da entrambe le parti verso la metà del quarto prima che Cinciarini sbrogli in passo e tiro nonostante l’ottima difesa di Gazzotti in aiuto. Cremona prova a correre con Ferguson e Bell e costringe così Menetti al timeout sul nuovo +1 cremonese dopo 6 minuti nel quarto (27-28).  Sull’antisportivo fischiato a Poscic Pancotto rimette Gazzotti e Mian al posto di Hayes. Reggio resta arroccata nella sua 3-2 invitando i tiratori cremonesi. Il tecnico a Della Valle carica il pubblico e Reggio torna davanti di 1 sulla transizione di Mussini. Bell si sblocca dall’arco e Cremona si affaccia sull’ultimo minuto del primo tempo davanti prima che Cinciarini impatti sul 32 pari di fine quarto.

3° quarto

Gioco da 3 punti di Clark e splendido movimento di Bell dal post per il 5-0 cremonese con cui si apre il terzo quarto. Cinciarini invita il pubblico a caricare i suoi dopo aver piazzato la tripla del -2. Un ingenuo fallo di Bell regala il gioco da 3 punti a Kaukenas. Altra ingenuità di Mian su Polonara e Reggio nuovamente avanti di 1. Campani si riconcilia con la partita con un pregevole semigancio. Reggio cerca di alzare il ritmo nella prima metà del terzo quarto mentre Cremona dopo un paio di ottime transizioni difensive perde Cervi in area per la schiacciata. Ferguson ci mette un floater per  rimettere Cremona a 2 lunghezze con 3:43 da giocare nel terzo. Menetti rimette Lavrinovic di cui si prende cura Clark. A 120″ dalla sirena del terzo Della Valle trova una tripla in power-play per il +5 reggiano. Bell smorza gli entusiasmi del PalaBigi dall’angolo ed all’ultimo giro di orologio un macchinoso attacco biancoblu viene sbloccato dall’appoggio di Mian sulla seconda opportunità. Lavronovic fa pesare tutto il suo mestiere inducendo Clark al suo 3° fallo e mette i 2 liberi che chiudono il quarto sul 53-50.

4° quarto

Pancotto mette in campo Hayes, Mian, Bell, Gazzotti e Poscic in apertura di 4° quarto mentre Menetti lascia Cervi e Lavrinovic in campo insieme per la prima volta nel match. Il semigancio da manuale del lituano e la bomba sfacciata di Mussini scavano il +8 che induce Pancotto al timeout. Bell raccoglie e appoggia dopo l’errore di Hayes dall’arco mentre Mussini si conferma on fire. Ferguson s’incunea bene nella zona biancorossa e dopo 3 minuti la Vanoli è ancora lì, a -6. Tripla costruita alla perfezione sull’asse Bell-Clark e Menetti si deve affidare alla classe di Kaukenas. Il 4° fallo di Clark vuol dire 3 liberi per Polonara: nuovo +5 a metà ultimo quarto. Il texano si riscatta mettendo il suo 21° punto, spaccando la 2-3 reggiana sul 62-61. Cinciarini trova Cervi solo in mezzo all’area per il 64-61. Una rubata non porta punti al contropiede cremonese e Reggio non trova il canestro per ammazzare la partita. La classe di Kaukenas rimette Reggio davanti di 3 a 70″ dalla fine ma due rimbalzi d’attacco per la Vanoli fruttano 2 liberi di Hayes per il -1 all’ultimo giro di orologio. Ancora Hayes trova canestro e fallo per rispondere alla nuova schiacciata di Cervi: 68 pari con 45″ da giocare. Cinciarini si butta dentro e trova il fallo di Bell, ma l’1/2 del play della Nazionale viene vanificato dal “passi” di Hayes: 69-68 con 30″ alla sirena. Bruttissima persa di Reggio sulla pressione cremonese e assist a tutto campo di Clark per Hayes che realizza il 70-69 cremonese a 9″.75 dalla sirena. Fallo sistematico cremonese e timeout per Menetti con 4″90 sul cronometro. Sull’entrata di Cinciarini Cremona non fa fallo e la rimessa con 2″ dalla fine porta al tiro di Kaukenas che trova solo il secondo ferro. Ed è vittoria!

Guarda le statistiche complete, CLICCA QUI