E’ stata consegnata durante l’intervallo del match con la Virtus Roma la canotta personalizzata a Loretta Maffezzoni, la 24enne cremonese vittima di insulti razzisti sui social per il colore della sua pelle. 

Loretta non si è vergognata degli orribili messaggi ricevuti, non si è nascosta: ha alzato la testa e fatto vedere a tutti il disprezzo che le è stato espresso gratuitamente da qualcuno che neanche ha avuto il coraggio di mostrare la propria identità pubblicando le chat su Facebook. Ma non solo: con coraggio ha sporto denuncia alle forze dell’ordine, perché Loretta e la sua famiglia vogliono scoprire il volto del leone da tastiera che ha deciso di prenderla di mira, ma che ha scelto la persona sbagliata per farlo.

La Vanoli Basket esprime la massima solidarietà a Loretta e si unisce alla sua lotta per denunciare e condannare nel modo più assoluto ogni forma di razzismo!