La Vanoli Basket Cremona esprime totale solidarietà al capitano Klaudio Ndoja a seguito dello spiacevole episodio avvenuto domenica scorsa al termine dell’incontro con Cantù, non giustificando in alcun modo insulti a carico di un serio professionista che da inizio stagione ha mancato un solo allenamento a causa di uno stato influenzale. Ndoja rappresenta in tutto e per tutto i valori di una società che si fonda su lealtà, correttezza, rispetto delle regole e che vanta da sempre un pubblico in linea con questi principi. Accettiamo le sconfitte, la frustrazione che ne può seguire, anche la critica costruttiva, ma non gli insulti, nel rispetto di chi vince o perde infondendo sempre lo stesso impegno e la stessa abnegazione. Certi che episodi di questo genere non si ripeteranno, attendiamo al PalaRadi come in ogni campo d’Italia, chi ci ha sempre sostenuto per celebrare insieme nuove vittorie, o affrontare uniti le sconfitte, come la Vanoli insegna, da squadra.