Coach Galbiati: \”Con Venezia una sfida difficile che vogliamo vincere. Il nostro lavoro non può prescindere dal risultato\”

Il girone di ritorno comincia per la Vanoli Cremona con la difficile sfida alla Reyer Venezia nella 17esima giornata di LBA. A presentare l\’incontro coach Paolo Galbiati:

\”Siamo a presentare il match contro una Reyer Venezia che probabilmente cambierà volto nel corso della stagione, a partire già da domenica, con l’aggiunta di due giocatori importanti come Jordan Morgan e Jordan Theodore. Nonostante i problemi, è sicuramente una squadra forte e profonda, che gioca insieme da tanto tempo e che soprattutto avrà intenzione di riscattare le ultime due sconfitte. 

Noi, dal canto nostro, abbiamo disputato una settimana di lavoro finalmente al completo. È la seconda dall’inizio dell’anno. Speriamo di avere continuità e di mettere in campo una difesa migliore rispetto a quella mostrata fino ad ora. Speriamo di ripartire dove ci eravamo un attimo fermati post Sassari.

Abbiamo difetti fisici, tecnici e tattici, sicuramente facciamo errori ma volontà, impegno, dedizione e spirito non sono mai mancati. Ma al di là di quanto lavoriamo, il nostro lavoro non può prescindere dal risultato. È un gioco di performance e bisogna performare nel miglior modo possibile.

Dovremo avere più energia di Venezia e voglia di sporcarci tutto, anche l’anima, pur di vincere la partita. Loro hanno grande taglia e per contrastarli dovremo usare grande fisicità. Hanno tante rotazioni e tante soluzioni. Tiratori, giocatori che attaccano il ferro e Mitchel Watt che in post basso è bravo a creare sia per se stesso che per gli altri. Dovremo negargli ricezioni facili\”.

Torna su