Coach Cavina presenta il match con la Giorgio Tesi Group Pistoia

Mercoledì 28 dicembre alle ore 20.45, la Vanoli Basket Cremona sarà impegnata, sul parquet del PalaRadi, nel quarto di finale, in gara secca, della Coppa Italia LNP. Ospite dei biancoblù sarà la Giorgio Tesi Group Pistoia. Coach Demis Cavina ha introdotto così la sfida in sala stampa:

“Siamo alla vigilia di una finale. È un quarto di finale ma è una partita da pensare come una finale perché è una partita da dentro/fuori. Ci siamo qualificati a questo incontro meritatamente, dopo un girone di andata che ci ha visti protagonisti e con, alla fine, una posizione nella quale volevamo essere. Il girone di ritorno si è aperto con una partita non positiva e l’idea e il sentimento della squadra, dopo la sconfitta di Piacenza, è proprio quello di ripartire, in questo quarto di finale, con la giusta intensità e cercando di recuperare energie.

Incontriamo un’ottima squadra, come tutte le squadre che si qualificano per una fase finale di una manifestazione; una squadra con una coppia di americani di grande qualità e con un gruppo di italiani che si sta confermando dopo aver fatto molto bene lo scorso anno. Una squadra, dal punto di vista atletico e dal punto di vista dell’intensità, tra le migliori del proprio girone. Sono molto curioso di vedere i miei all’opera in un test importante che arriva dopo la partita di Piacenza. La sensazione che ci rimane dopo la sconfitta con l’Assigeco è certamente amara ma ci siamo allenati tanto anche durante le feste e vogliamo essere pronti per domani. C’è, da parte nostra, grande voglia di passare questo nuovo ostacolo perché sarebbe l’ennesimo capitolo positivo di una buona stagione.

Subito dopo Piacenza ho parlato di bioritmi, che sono normali in un campionato con queste difficoltà. Durante la stagione si possono avere delle flessioni e può capitare di perdere. C’è naturalmente rammarico per quando questo è successo ma penso che il nostro andamento finora sia buono. Non è certamente l’impegno che è mancato nelle sconfitte, o la voglia di vincere.

La volontà è quella di provare a qualificarci alle Final Four di Coppa Italia e, in campionato, rimanere nella fascia alta della classifica. Per farlo abbiamo bisogno di recuperare energie mentali e fisiche e ritrovarci; la ricetta per farlo è una sola: allenarci. Ed è quello che abbiamo fatto anche in questi giorni, senza mai fermarci.

Sappiamo che nei confronti di una squadra ambiziosa, come vuole essere la nostra, c’è un certo ipercriticismo: lo accettiamo e cerchiamo di migliorarci in palestra.

Con il rientro di Pecchia e, in seguito, di Lacey, ci sarà ovviamente un riassetto anche a livello tecnico. Con Andrea aggiungeremo un giocatore con caratteristiche diverse da tutti gli altri. Pecchia però è fermo da otto mesi e avrà bisogno di giocare e anche di sbagliare, così come anche Trevor quando rientrerà. Detto ciò, al momento abbiamo questa squadra e con questa, che ha tutti i mezzi per poterlo fare, dobbiamo trovare i risultati”.

Torna su